Coin News

The Sandman: ecco l’artista italiano di NFT che ha disegnato Goldie e non solo

14 Aug, 20223 min readNFT
The Sandman: ecco l’artista italiano di NFT che ha disegnato Goldie e non solo

L’artista italiano Andrea Chiampo, anche autore di una serie di NFT di successo venduti su SuperRare, è l’autore di diversi personaggi e ambientazioni della nuova serie tv di Netflix, intitolata The Sandman.

Goldie is definitely the cutest creature I’ve designed so far — Andrea Chiampo ˣʸ ᶻ (@Andrea_Chiampo) August 9, 2022

In particolare, Chiampo ha realizzato il 3D e il concept design del piccolo drago che appare già nei primi episodi di The Sandman, Goldie, oltre che del castello del reame di Dreaming, del cane Martin Tenbones e tante altre ambientazioni e personaggi della serie tv.

Il background dell’artista dietro il design di The Sandman

Chiampo ha lavorato per oltre due anni per la Disney e ha lavorato lungo tempo al design della serie Netflix.

Chiampo spiega:

“In ogni episodio della serie si vedono dei design realizzati da me”.

Anche quando appare Desiderio, nell’episodio 7 intitolato “Casa di Bambola” – l’ambientazione a forma di cuore in cui Desiderio vive è stata realizzata da Chiampo.

The Sandman, in realtà, è tratto da un fumetto ideato da Neil Gaiman ed è stato disegnato da Sam Kieth nel 1989, a cui Chiampo si è ispirato per i design della serie Netflix.

Andrea Chiampo nel settore NFT

Oltre ad aver lavorato con Disney, Netflix, 20th Century Fox, Amblin Entertainment, MPC, TheMill e molti altri, Chiampo è anche un artista NFT.

L’artista italiano ha iniziato a muovere i primi passi nel mondo dei Non-Fungible Token nell’aprile del 2021, droppando l’opera Genesis su SuperRare, poi venduta per 5 Ethereum. Mentre il suo ultimo drop è stato venduto per ben 16 ETH, quindi in poco tempo è sicuramente salito di quotazione.

La collezione droppata su SuperRare si intitola “Futured Past” e include illustrazioni piene di simbolismo.

Anche se le opere sembrano realizzate seguendo la pratica della litografia, in realtà si tratta di modellazione 3D e scultura digitale create con programmi come ZBrush con cui Andrea crea creature e mondi onirici.

Chiampo ha anche esposto i suoi NFT in diverse mostre d’arte dedicate al settore, come al DART di Milano. Ha avuto un suo billboard a Times Square a New York, e ha partecipato al CAFA di Bejing, oltre che all’evento Metaforum di Lugano e alla mostra organizzata dal collezionista Poseidon DAO intitolata “The Future is Unwritten” a cura di Ivan Quaroni e Linda Tommasi.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store