Coin News

Stablecoin: in Argentina ci si pagano le tasse! | News bomba dalla provincia di Mendoza

30 Aug, 20223 min readAltcoins
Stablecoin: in Argentina ci si pagano le tasse! | News bomba dalla provincia di Mendoza

Più volte sulle pagine di Criptovaluta.it abbiamo ricordato ai nostri lettori come Bitcoin e cripto avrebbero trovato maggiore facilità di adozione laddove la valuta locale non è poi così stabile. Turchia prima e Venezuela poi ci hanno confermato questa intuizione.

L’Argentina, anche se con un’amministrazione locale, torna a ribadire il concetto. Si parla di Mendoza, dove i cittadini potranno pagare tasse e imposte, per quanto sia qualcosa che piace a pochi, in criptovalute. Un passo importante, in un paese che ha dimostrato forse più di altri le preoccupazioni legittime che si possono avere sullo stato di salute delle fiat currency.

Utilizzando eToro abbiamo anche accesso al mercato del trading automatico con il CopyTrader, sistema che ci permette di copiare chi è più bravo di noi con un solo click e anche di spiare il suo portafoglio. E con gli Smart Portfolios possiamo passare rapidamente ad un investimento in panieri cripto senza costi aggiuntivi. Con 50$ di investimento minimo passiamo al conto reale di trading.

A Mendoza si pagano le tasse e le imposte locali in Bitcoin e cripto

A muoversi è la provincia di Mendoza, che ha deciso di permette ai propri cittadini di pagare le imposte e le tasse locali in in criptovalute, con un sistema che è partito da meno di una settimana e che punta anche a modernizzare a tutto tondo il modo in cui i cittadini pagano quanto dovuto.

Una porta in più per facilitare il pagamento delle tasse per i contribuenti. Si tratta di un servizio che offriamo grazie ad una società terza e che abbiamo incorporato nel nostro sistema, con wallet e criptovalute.

In cosa si potrà pagare? Per ora con tutti i principali stablecoin presenti in circolazione, senza grosse distinzioni, per un programma che potrebbe in futuro aprire anche ad altri tipi di pagamenti sempre nel settore cripto. Per il momento però, almeno a sentire chi sta gestendo le operazioni, si vorrebbe tenere fuori dall’equazione la volatilità di prezzo e si è pertanto deciso di muoversi in questo senso. Una mossa che in realtà non è l’unica da quelle parti, dato che – come vedremo – sono in realtà molte tra municipalità e province ad aver aperto a queste eventualità.

Come Rio de Janeiro e tanti altri…

In realtà Mendoza non ha inventato nulla, ha semplicemente eseguito un piano nella testa di molte amministrazioni con maggiore rapidità. Stessa cosa per intenderci di Rio de Janeiro che si apre alle cripto, così come quanto è in procinto di accadere e in parte è già accaduto a Miami.

Dall’altra parte dell’oceano sono in molte anche le autorità politiche locali ad aver compreso le grandi innovazioni che sono intrinseche nel settore, con una maggiore facilità di accesso ai servizi di pagamento anche da remoto per popolazioni che non sembre sono banked e che dunque hanno maggiore facilità di accesso al mondo cripto.

Tutto questo con l’aggiunta di valute locali che non sempre sono ideali per conservare ricchezza e patrimonio. E gli stablecoin, legati al dollaro, sono non solo speranza, ma possibilità concreta per una cittadinanza che guarda sempre più spesso a questo tipo di opportunità. Opportunità che ora sono state raccolte anche dalla provincia di Mendoza.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store