Coin News

Il senatore statunitense critica le azioni della SEC contro le crypto società

20 Jul, 20222 min readRegulation
Il senatore statunitense critica le azioni della SEC contro le crypto società

Tom Emmer, senatore repubblicano del Minnesota, è l'ultimo politico a criticare la Securities and Exchange Commission (SEC) degli Stati Uniti per le sue azioni poco etiche nei confronti delle società di criptovalute.

Martedì, Emmer ha pubblicato il suo intervento alla Commissione per i servizi finanziari della Camera, in cui ha accusato la SEC di politicizzare le regolamentazioni. Ha poi torchiato il Enforcement Director della SEC, Gurbir Grewal, in merito alle "indagini a tappeto" non etiche della SEC esercitate sulle crypto società.

Il direttore dell'applicazione della SEC ammette che la SEC stia eseguendo un giro di vite sulle società che non rientrano nella sua giurisdizione. Assolutamente inaccettabile.

The SEC Director of Enforcement admits the SEC is cracking down on companies outside its jurisdiction. Absolutely unacceptable. — Tom Emmer (@RepTomEmmer) July 19, 2022

Il senatore ha inoltre richiesto se queste indagini a tappeto contro le società di criptovalute rientrino nella giurisdizione della SEC e quali azioni la commissione intraprenda contro le società che non si sottopongono volontariamente a tali investigazioni. Grewal ha ammesso di utilizzare azioni di enforcement contro società che non sono sotto la loro giurisdizione. Emmer ha inoltre affermato che la SEC stia utilizzando il suo ramo di enforcement per espandere in modo incostituzionale la sua giurisdizione sulle criptovalute, accusando il presidente della SEC, Garry Gensler, di minacciare le aziende:

"Sotto il presidente Gensler, la SEC è diventata un'autorità di regolamentazione assetata di potere, che ha politicizzato l'applicazione delle norme, esortando le aziende a 'venire a parlare' con la Commissione, per poi colpirle con azioni esecutive, scoraggiando la cooperazione in buona fede".

Emmer ha dichiarato che il comportamento della SEC sia assolutamente inaccettabile e ritiene che l'ente regolatore non stia regolamentando in buona fede, soprattutto in relazione al mercato degli asset digitali.

Brad Sherman, il deputato che in passato richiese di vietare le criptovalute negli Stati Uniti, avrebbe rimproverato la SEC per il suo approccio applicativo nei confronti dei principali exchange di criptovalute. Sherman ha accusato la divisione di applicazione della SEC di accusare Ripple (XRP) in quanto titolo, ma non i crypto exchange che hanno permesso "decine di migliaia" di transazioni del token.

Molti nel settore delle criptovalute speravano che la nomina di Gary Gensler a capo della SEC si sarebbe rivelata vantaggiosa per le normative sulle criptovalute, dato il suo background in materia di crypto/blockchain. Tuttavia, al contrario, l'approccio di Gensler è stato piuttosto poco etico e trasparente.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store