Coin News

La SEC accusa 11 persone per un "cripto schema Ponzi" da 300 milioni di dollari

2 Aug, 20223 min readRegulation
La SEC accusa 11 persone per un "cripto schema Ponzi" da 300 milioni di dollari

La Securities and Exchange Commission (SEC) ha accusato 11 persone per il loro presunto ruolo nella creazione della piattaforma Forsage, uno "schema piramidale fraudolento di criptovalute".

Le accuse sono state formulate lunedì in un tribunale distrettuale degli Stati Uniti, in Illinois; la SEC sostiene che i fondatori e i promotori della piattaforma hanno utilizzato "uno schema Ponzi" per raccogliere più di 300 milioni di dollari da "milioni di investitori retail in tutto il mondo".

La denuncia della SEC riporta che Forsage è stata progettata in modo tale che gli investitori venissero ricompensati finanziariamente reclutando nuovi utenti in una "tipica struttura Ponzi", che si estendeva a diversi Paesi, tra cui gli Stati Uniti e la Russia.

Secondo la SEC, uno schema Ponzi è una frode finanziaria che retribuisce gli investitori presenti con i fondi raccolti dai nuovi arrivati. Questi schemi spesso attirano nuovi clienti promettendo di investire il denaro in opportunità che generano alti rendimenti a fronte di un rischio minimo.

Nel documento del tribunale, la SEC afferma che:

"La piattaforma Forsage non vendeva o intendeva vendere alcun prodotto reale e consumabile ai clienti retail durante il periodo in questione e non aveva alcuna fonte di guadagno apparente se non i fondi ricevuti dagli investitori. Il modo principale per gli utenti di guadagnare con Forsage era quello di reclutare altre persone inserendole nello schema".

Secondo la SEC, il presunto schema Ponzi di Forsage funziona principalmente consentendo ai nuovi investitori di creare un wallet di cripto-asset e di acquistare "slot" dagli smart contract della piattaforma.

Questi slot darebbero ai clienti il diritto di guadagnare un compenso grazie alle persone che hanno reclutato, chiamate "downline", e ricevere ulteriori entrare provenienti dalla comunità di Forsage, sotto forma di condivisione dei profitti, chiamate "spillover".

Carolyn Welshhans, capo ad interim dell'unità Crypto Assets and Cyber della SEC, ha definito Forsage uno "schema piramidale fraudolento lanciato su vasta scala e commercializzato in modo aggressivo agli investitori".

Ha inoltre aggiunto che le tecnologie decentralizzate non possono fungere da via di fuga per comportamenti illegali:

"I truffatori non possono aggirare le leggi federali sulle securities concentrando i loro schemi su smart contract e blockchain".

Oltre ai quattro fondatori, tra cui Vladimir Okhotnikov, Jane Doe alias Lola Ferrari, Mikhail Sergeev e Sergey Maslakov, la denuncia della SEC comprendeva anche sette promotori, tre dei quali facevano parte di un gruppo promozionale con sede negli Stati Uniti chiamato "Crypto Crusaders".

Tutti gli 11 individui sono stati accusati di violazione di "Unregistered Offers and Sales of Securities" ai sensi della Sezione 5 A&C e di "frode" ai sensi della Sezione 17(a) (1 e 3) del Securities Act statunitense e della Sezione 10 B-C dello US Exchange Act.

Tali iniziative hanno permesso alla struttura Ponzi di raggiungere le dimensioni massicce che hanno oggi, grazie soprattutto agli investitori retail che hanno acquistato il modello negli ultimi due anni, ha dichiarato Welshhans.

Nel settembre 2020, Forsage è stata oggetto di ordini di cessazione e desistenza da parte della SEC delle Filippine. Nel marzo 2021, la piattaforma ha ricevuto un ordine di sospensione anche da parte del Montana Commissioner of Securities and Insurance. Il canale YouTube di Forsage mostra che la sua piattaforma è stata promossa appena dieci giorni fa. Anche l'account Twitter della piattaforma appare attivo.

Cointelegraph ha contattato Forsage per avere un commento sulla questione, ma non ha ricevuto una risposta immediata.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store