Coin News

Sam Bankman-Fried dichiara di essersi pentito di aver presentato istanza di fallimento

13 min ago4 min readOther
Sam Bankman-Fried dichiara di essersi pentito di aver presentato istanza di fallimento

Sam Bankman-Fried, ex CEO di FTX, ha espresso profondo rammarico per la presentazione della richiesta di bancarotta ai sensi del Chapter 11 la scorsa settimana, definendola la sua "più grande cazzata".

In una lunga intervista con Vox, pubblicata il 16 novembre, Bankman-Fried avrebbe risposto a domande su diversi argomenti, come la dichiarazione di fallimento dell'11 novembre, la sua opinione sulle autorità di regolamentazione, l'etica, il modo in cui FTX e Alameda hanno "giocato con i soldi dei clienti" e l'hacking di FTX.

Secondo gli screenshot della conversazione su Twitter tra Kelsey Piper, giornalista di Vox, e Sam Bankman-Fried, l'ex CEO di FTX ha affermato che, sebbene abbia commesso diversi errori, il più grande è stato quello di ascoltare ciò che gli dicevano di fare e di presentare la richiesta di bancarotta per il Chapter 11.

"Ho fatto una grande cazzata più volte", ha scritto Bankman-Fried. "Sapete qual è stata forse la mia più grande cazzata?".

"L'unica cosa che *tutti* mi hanno detto di fare [...] il Chapter 11".

Bankman-Fried ha dichiarato che se non avesse presentato istanza di fallimento ai sensi del Chapter 11, "in questo momento tutto sarebbe sistemato al 70%" e "i prelievi sarebbero aperti nel giro di un mese con i clienti completamente soddisfatti", aggiungendo:

"Ma invece ho archiviato, e le persone che se ne occupano stanno cercando di radere tutto al suolo per la vergogna".

L'8 novembre, dopo aver ammesso una "carenza di liquidità", Bankman-Fried avrebbe cercato di ottenere dagli investitori 8 miliardi di dollari in finanziamenti di emergenza per coprire il deficit, offrendo persino il suo patrimonio personale per "risarcire i clienti e gli investitori".

Quando gli è stato chiesto quale fosse la sua prossima mossa, Bankman-Fried ha suggerito di avere ancora due settimane per ottenere gli 8 miliardi di dollari, che è "fondamentalmente tutto ciò che conta per il resto della mia vita".

Tuttavia, in una dichiarazione del 16 novembre, John Ray, CEO e responsabile della ristrutturazione di FTX, ha ricordato al pubblico che Bankman-Fried "attualmente non ha alcun ruolo in [FTX], FTX US o Alameda Research Ltd. e non parla a loro nome".

Passando ad altri argomenti discussi nel corso dell'intervista, Bankman-Fried ha affermato che la spinta alla regolamentazione era "solo PR", prima di aggiungere:

"Fanculo ai regolatori, peggiorano tutto, non proteggono affatto i clienti".

Qualche ora più tardi, Bankman-Fried sembrava aver fatto marcia indietro su questi argomenti, scrivendo in un tweet del 16 novembre che:

"È davvero difficile essere un regolatore. Hanno un lavoro impossibile: regolare intere industrie che crescono più velocemente di quanto il loro mandato permetta loro di fare".

29) Il che significa che interagire con le strutture di regolamentazione può essere davvero frustrante: una quantità *enorme* di lavoro - in gran parte arbitrario - e una protezione relativamente scarsa del cliente.Fanculo. Tutti voi meritate strutture che permettano ai regolatori di proteggere i clienti, pur consentendo la libertà.— SBF (@SBF_FTX) November 16, 2022

29) Which means that interacting with regulatory structures can be really frustrating: a *huge* amount of work--much of it arbitrary--and relatively little customer protection.Fuck that. You all deserve frameworks that let regulators protect customers while allowing freedom.— SBF (@SBF_FTX) November 16, 2022

Bankman-Fried ha anche confermato che il denaro sottratto a FTX era effettivamente frutto di un hackeraggio, suggerendo che si trattava di un "ex dipendente o di un malware sul computer di un ex dipendente".

In un tweet poi cancellato, l'ex CEO ha nuovamente ribadito che FTX non ha mai investito i fondi dei suoi clienti, suggerendo che "era un'affermazione corretta" in quanto Alameda era la società che investiva i fondi.

Cointelegraph ha contattato Sam Bankman-Fried per ulteriori commenti, ma non ha ricevuto risposta al momento della pubblicazione.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store