Coin News

I Regolatori USA Stanno già Esaminando FTX, che Fine ha Fatto Sam Bankman-Fried?

10 Nov, 20223 min readRegulation
I Regolatori USA Stanno già Esaminando FTX, che Fine ha Fatto Sam Bankman-Fried?

Il crollo di FTX sta già attirando l'attenzione delle autorità di regolamentazione statunitensi, che starebbero già indagando se l'azienda abbia gestito male i fondi dei clienti. L'indagine è cominciata mentre i membri della community iniziavano a chiedersi dove era sparito Sam Bankman-Fried, vista la sua mancanza su Twitter.

Secondo quanto riferito da un rapporto di Bloomberg, che ha citato due persone "a conoscenza della questione", le autorità di regolamentazione stanno già chiedendo dettagli sulla struttura proprietaria della filiale americana di FTX, FTX US, e della sede di trading internazionale FTX.com.

Le autorità sono interessate a qualsiasi sovrapposizione di dirigenti o membri del consiglio di amministrazione tra le due società, che sono state descritte da FTX come due entità distinte e separate.

Secondo le fonti di Bloomberg, le autorità di regolamentazione hanno chiesto dettagli su come i conti dei clienti sono stati gestiti dalle due entità sotto il marchio di FTX e se i conti degli utenti sono stati adeguatamente separati. Tutto ciò si aggiunge a un esame dei legami tra FTX e la società di trading di Bankman-Fried, Alameda Research.

Che fine ha fatto Sam Bankman-Fried?

Non è chiaro dove si trovi esattamente il CEO di FTX,Sam Bankman-Fried, anche se è stato riferito che risiede alle Bahamas, dove si trova la sede centrale dell'exchange. Tuttavia, qualche giorno prima che FTX smettesse di gestire i prelievi dei clienti, l'account Twitter di FTX ha pubblicato un video, ora cancellato, che mostrava la vista dal nuovo ufficio della società a Miami, in Florida.

Quindi non è ancora chiaro se Bankman-Fried si trovi attualmente in Florida, alle Bahamas o altrove.

I regolatori mettono in guardia dalle imprese crypto

L'indagine riguardo le operazioni di FTX è stata guidata dalla Securities and Exchange Commission (SEC) e dalla Commodity Futures Trading Commission (CFTC), che si occupa di derivati.

Il presidente della SEC, Gary Gensler, in passato aveva ripetutamente messo in guardia sui rischi riguardo le criptovalute e, in particolare, sui rischi legati agli exchange crypto. Inoltre aveva sottolineato che alcuni exchange potrebbero violare le leggi sui titoli azionari, offrendo ai clienti americani al dettaglio token considerati titoli azionari non registrati.

Tuttavia, Gensler ha lanciato un avvertimento più incisivo durante un'audizione presso la Commissione del Senato degli Stati Uniti per gli affari bancari, abitativi e urbani, in cui ha usato parole dure per attaccare l'industria crypto:

"Francamente, in questo momento, le crypto sono più simili al Wild West o al vecchio mondo del 'buyer beware', prima che venissero emanate le leggi sui titoli azionari. Questa asset class è piena di frodi, truffe e abusi in molte applicazioni".

Leggi anche:

Segui Cryptonews Italia sui canali Social

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store