Coin News

Un pessimo trader di criptovalute è stato condannato a 42 mesi di libertà vigilata per frode

34 min ago2 min readOther
Un pessimo trader di criptovalute è stato condannato a 42 mesi di libertà vigilata per frode

Un trader di criptovalute che ha frodato oltre 170 persone è stato condannato a 42 mesi di libertà vigilata. Il Dipartimento di Giustizia degli Stati Uniti ha decretato che il 25enne Jeremy Spence sarebbe riuscito a mettere le mani su svariati milioni di dollari attraverso false dichiarazioni: "Spence sosteneva che le sue attività di trading di criptovalute fossero estremamente redditizie, quando in realtà le operazioni causavano consistentemente perdite di denaro."

Spence, che gestiva i canali social per uno schema d'investimento in criptovalute chiamato "Coin Signals," è stato condannato dal giudice Lewis Kaplan del tribunale del distretto meridionale di New York. Spence dovrà ora affrontare tre anni di libertà vigilata, nonché risarcire le sue vittime per un importo di oltre 2,8 milioni di dollari.

Spence è stato arrestato nel gennaio 2021 dal Federal Bureau of Investigation (FBI), e si è dichiarato colpevole di frode nel novembre 2021. Fra il novembre del 2017 e l'aprile del 2019, sarebbe riuscito a convincere le proprie vittime ad investire oltre 5 milioni di dollari, facendo credere loro che tali fondi stessero generando guadagni quando in realtà stavano subendo perdite.

Un esempio fornito dal Dipartimento di Giustizia mostra un messaggio pubblicato da Spence all'interno di una chat, nel quale sostiene che i fondi avevano generato un rendimento del 148% quel mese.

Il Lewis Kaplan ha dichiarato:

"La cosa che mi ha colpito maggiormente è la stupidità delle persone che hai indotto a investire con te. Questi imbrogli hanno conseguenze nella vita reale, conseguenze molto gravi."

Gli investitori trasferivano le proprie criptovalute a Spence, che si sarebbe poi occupato di investirle. Ma poiché le sue operazioni non stavano ottenendo guadagni, ha creato conti falsi per nascondere i propri fallimenti. Spence ha pertanto iniziato a gestire uno schema Ponzi, utilizzando fondi dei nuovi investitori per pagare i vecchi: si stima che circa 2 milioni di dollari in criptovalute siano stati distribuiti in questo modo.

Spence si è detto mortificato del proprio comportamento. Si è anche scusato con gli investitori, ammettendo di non essere affatto qualificato per gestire un simile importo: "Sono entrato in un mondo per il quale ero completamente impreparato."

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store