Coin News

Le perdite su BTC diventano reali quando la metrica Bitcoin SOPR raggiunge i minimi da marzo 2020

5 d ago3 min readBitcoin
Le perdite su BTC diventano reali quando la metrica Bitcoin SOPR raggiunge i minimi da marzo 2020

Secondo una metrica on-chain, i seller di Bitcoin (BTC) stanno subendo complessivamente le maggiori perdite da marzo 2020.

I dati di Glassnode, società di analisi on-chain, confermano che il rapporto tra spesa e profitto (SOPR) del Bitcoin è sceso ai minimi da due anni a questa parte.

Le perdite di BTC on-chain aumentano

Mentre gli holder di Bitcoin tentano di trasferire i fondi dagli exchange ai wallet non-custodial, quelli che spostano le monete lo fanno con perdite elevate da molti anni a questa parte.

Il SOPR divide il valore realizzato delle monete in un output speso per il loro valore al momento della creazione. In altre parole, come riassume Glassnode, "prezzo di vendita/prezzo pagato".

Come riporta Cointelegraph, il SOPR oscilla intorno a 1 e tende a essere al di sotto di questo livello durante i mercati ribassisti di Bitcoin e al di sopra di esso nei mercati rialzisti.

Ciò è logico, in quanto le perdite non realizzate aumentano durante la fase di bear market, portando a perdite complessive realizzate più consistenti una volta vendute le monete.

Di conseguenza, la fine del bear market tende a essere caratterizzata da un SOPR più basso. Al 14 novembre, la media mobile a 7 giorni della metrica era a 0,9847 - il minimo dal crollo del mercato del marzo 2020.

Il SOPR ha ulteriori implicazioni per la price action del BTC.

Se BTC/USD dovesse iniziare a salire, gli hodler saranno incentivati a vendere al prezzo di costo o leggermente superiore per evitare perdite. Questo porta a un eccesso di offerta, che in assenza di acquirenti costringe logicamente il prezzo a scendere di nuovo.

Il SOPR funge quindi da utile strumento di previsione per i potenziali trend di prezzo, e l'1 rappresenta ancora una volta l'importante linea di demarcazione quando gli hodler si trasformano in venditori.

"A causa della natura fondamentale delle metriche sottostanti su cui si basa il SOPR, sarebbe corretto ipotizzare che lo Spent Output Profit Ratio stia influenzando le variazioni di prezzo", ha dichiarato Renatio Shirakashi, il creatore della metrica, in una sua introduzione nel 2019.

"Questo può essere di notevole importanza, dato che la maggior parte degli indicatori attuali sono indicatori in ritardo".

Nel marzo 2020 il SOPR è sceso brevemente a soli 0,9486, un valore comunque non così basso come quello registrato alla fine del bear market del 2018, che segnava 0,9416.

4 milioni di wallet detengono almeno 0.1 BTC

Nel frattempo, coloro che sono impegnati a "buying the dip" lo stanno facendo anche al livello più basso.

Ulteriori dati di Glassnode mostrano che il numero di wallet contenente almeno 0,1 BTC (1.700 $) ha superato i 4 milioni.

Sebbene sia aumentato quasi costantemente quest'anno, la tendenza ha subito una netta accelerazione quando BTC/USD è sceso a causa dello scandalo FTX.

Le opinioni e i pareri qui espressi sono esclusivamente quelli dell'autore e non riflettono necessariamente le opinioni di Cointelegraph.com. Ogni investimento e operazione di trading comporta dei rischi, pertanto è necessario condurre le proprie ricerche prima di prendere una decisione.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store