Coin News

OpenWallet Foundation, il nuovo progetto di Linux Foundation

15 Sep, 20223 min readOther
OpenWallet Foundation, il nuovo progetto di Linux Foundation

Linux Foundation ha dichiarato pubblicamente di aver intrapreso un nuovo entusiasmante progetto, chiamato OpenWallet Foundation.

Progetto che potrebbe interessare anche il mondo delle criptovalute.

La Linux Foundation ha annunciato di aver iniziato una collaborazione con diverse aziende del settore per creare un nuovo consorzio, la OpenWallet Foundation (OWF).

L’obiettivo della OpenWallet Foundation

L’obiettivo del team di Open Wallet Foundation è quello di rivoluzionare il mondo dei digital wallet, fare un nuovo importante passo per facilitare l’utilizzo di denaro, in qualunque forma, attraverso i nostri dispositivi.

Il goal principale del consorzio è quello di sviluppare un software open source che permetta di ottenere l’interoperabilità tra i portafogli digitali!

Una grandissima ambizione che faciliterebbe di molto tutti gli utenti.

Quindi, ricapitolando, OWF vuole sviluppare un “software engine” open source, multi-purpose e sicuro che tutti possono usare per creare wallet interoperabili.

Per interoperabilità s’intende la capacità di un sistema o di un prodotto informatico di cooperare e di scambiare informazioni o servizi con altri sistemi o prodotti in maniera più o meno completa e priva di errori, con affidabilità e ottimizzazione delle risorse.

La OWF non ha intenzione quindi di rilasciare un suo wallet ma, ancor meglio, di offrire un software open source alle organizzazioni e aziende per poter sviluppare i propri portafogli digitali.

Quest’ultimi automaticamente avranno un’ampia varietà di casi d’uso: la verifica dell’identità, i pagamenti, la gestione delle chiavi digitali ecc.

Il concetto che sta alla base di questa grande iniziativa è quello di rendere gli utenti più liberi di scegliere togliendoli dall’indiretta costrizione di rimanere fedeli ad una piattaforma.

L’importanza dei wallet digitali

Al giorno d’oggi i wallet digitali sono molto utilizzati.

È, infatti, molto più semplice che ci si dimentichi il portafoglio a casa che il proprio cellulare!

L’idea di avere tutto a portata di click è sicuramente entusiasmante, per questo si sta lavorando affinché il tutto risulti il più semplice possibile.

Nel tempo i wallet digitali sono già migliorati moltissimi.

Mentre all’inizio erano utilizzati principalmente per i pagamenti contactless, ora ci consentono di archiviare e avere sempre con noi tutta una serie di informazioni e documenti estremamente utili.

È possibile memorizzare praticamente tutto: carte di pagamento, biglietti, coupon, documenti di identità, carte di imbarco, chiavi digitali delle automobili e altro.

OWF e criptovalute

Nel comunicato stampa non ci sono riferimenti alle criptovalute, ma si dà quasi per scontato che l’interoperabilità potrebbe essere estesa anche agli asset digitali.

Inoltre, Dan Whiting, Direttore per le relazioni con i media e le comunicazioni presso la Linux Foundation decrypt, ha dichiarato:

“L’OWF intende abilitare molti casi d’uso in cui le credenziali digitali e le risorse digitali possono essere archiviate e facilmente accessibili dagli utenti. Un potenziale caso d’uso potrebbe includere una criptovaluta, ma questo non sarà l’unico caso d’uso che potrebbe essere affrontato dal motore open source OWF”.

Daniel Goldscheider, CEO della startup di open banking Yes.com, ha, invece, detto:

“Con la OpenWallet Foundation, spingiamo per una pluralità di portafogli basati su un core comune. Non potrei essere più felice del supporto che questa iniziativa ha già ricevuto e della casa che ha trovato presso la Linux Foundation”.

È giusto, infine, specificare che tra i membri del consorzio vi sono: Accenture, Avast, Okta, OpenID Foundation e Ping Identity.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store