Coin News

Nuovo report sugli NFT

18 Oct, 20224 min readNFT
Nuovo report sugli NFT

È appena uscito un nuovo report sullo stato del mercato degli NFT, che si dimostra in flessione anche nel terzo trimestre dell’anno.

Il mercato degli NFT messo in luce dal report

È ancora in forte calo il mercato degli NFT che sembra non riuscire a riprendersi dopo il boom registrato nel 2021. Mentre il secondo trimestre ha mostrato un calo di circa il 25% rispetto al primo trimestre, il calo è stato ben più marcato nel terzo trimestre, con un calo di oltre il 75% nel volume di dollari scambiati. Nel terzo trimestre il volume degli scambi era stato superiore ai 7 miliardi di dollari, mentre nel terzo trimestre è crollato a 1,6 miliardi di dollari.

Questo è uno dei principali dati che emergono dal nuovo report della non fungibile corporation, sul terzo trimestre dell’anno per il mercato dei Non-Fungible Token. Il calo più consistente è quello che si registra nel volume totale del profitto di rivendita, che è crollato da $ 2 miliardi nel secondo trimestre a soli $ 326 milioni nel terzo trimestre, in calo del 84%.

Allo stesso tempo, il volume delle perdite di rivendita è anche diminuito, da $ 1,4 miliardi a circa $ 780 milioni di perdite da rivendita. Infatti, per la prima volta in assoluto, il trading NFT ha registrato una perdita trimestrale, con poco più di $450 milioni perdite totali (Utili – Perdite).

Nel report si legge:

“Al di là di questi indicatori orientati al trading, è interessante notare che la dimensione della comunità è cambiata relativamente poco, con un calo medio del 17% nel numero di portafogli attivi. Allo stesso modo, il volume delle vendite si è stabilizzato leggermente al di sopra i 10 milioni di scambi per trimestre”.

Altro elemento importante per evidenziare il consistente calo del mercato è quello relativo ai dati delle ricerche su Google inerenti gli NFT.

Alla fine di giugno 2022, il volume di ricerca era di nuovo al di sotto della soglia raggiunta ad ottobre 2021. A metà settembre, questo punteggio ha registrato il valore più basso degli ultimi 12 mesi con un punteggio di 12. Ciò rappresenta praticamente la metà dei volume di ricerca tra giugno e settembre.

La Cina è di gran lunga il primo Paese in termini di volume di ricerca su Google. Questo preciso interesse per gli NFT è in contrasto con l’atteggiamento governativo molto repressivo verso tutto quel che riguarda il settore delle criptovalute.

Quattro dei cinque Paesi con i più alti volumi di ricerca sono in Asia. L’unico Paese non asiatico a rientrare tra i primi 5 è la Nigeria.

Analisi del mercato nel dettaglio

Il segmento Collectibles ha lasciato il suo posto come segmento dominante le Utilities in termini di numero di Sales e Wallet attivi. Nonostante un contesto molto complicato per il trading di oggetti da collezione, 7 su 10 le raccolte più redditizie provengono da questo segmento.

In buona salute si dimostra invece il settore del gaming. Nonostante un calo significativo, il numero di cripto-giocatori sembra tenere a un buon livello considerando il contesto. Il volume delle transazioni è addirittura aumentate in modo significativo (+150.000) rispetto al trimestre precedente.

In calo, invece, i settori dell’arte e quelli inerenti al Metaverso. In forte calo le famose collezioni del Bored Ape Yacht Club, che dopo i 2 miliardi di dollari, fatti registrare nel secondo terzo, crollano a solo 182 milioni di dollari nel terzo trimestre.

Malgrado ciò, però, le cosiddette blue chips degli NFT, restano gli asset su cui è possibile sfruttare al meglio profitto sulla rivendita.

Questi sono gli asset che vengono tenuti in portafoglio per periodi più lunghi. La durata di proprietà spiega questi tassi di profitto molto elevati.

Durante questo trimestre, però, solo 3 vendite sono riuscite a generarne più di 1 milioni di profitto per il venditore.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store