Coin News

NFTs: Johnnie Walker ci prova ancora! | Arriva la seconda collezione

12 min ago3 min readRegulation
NFTs: Johnnie Walker ci prova ancora! | Arriva la seconda collezione

Oggi 22 novembre il brand globale di scotch whisky Johnnie Walker ha realizzato il lancio della propria collezione di bottiglie di alcolici di lusso versione NFT. Al prezzo di 355$ a token, equivalente a circa 0.30 Ether, ci si può portare a casa un item della collezione sarà formata da 250 pezzi unici.

Johnnie Walker lancia un’altra collezione NFT di bottiglie di alcolici di lusso come annunciato il 18 novembre in collaborazione con il marketplace di token non fungibili BlockBar, specializzato in NFT di alcolici di alta gamma. Questa collezione segue alla precedente lanciata poco meno di due mesi prima: la Johnnie Walker Ghost and Rare dove parte del ricavato veniva donato a IFundWomen.

Possiamo investire anche scegliendo il CopyTrader, sistema che permette di copiare i più bravi e anche di spiare nei loro portafogli. Con gli Smart Portfolios invece possiamo scegliere di investire su panieri cripto tematici. 50$ sono l’investimento minimo in cripto per passare ad un conto reale.

Johnnie Walker lancia un’altra collezione NFT

In collaborazione con il marketplace NFT BlockBar, Johnnie Walker lancia un’altra collezione NFT dedicata al proprio brand di Scotch Whisky, dopo il lancio di appena due mesi fa di 75 token a edizione limitata. Questa collezione, il cui lancio è avvenuto oggi e che includerà 250 pezzi unici, propone un design esclusivo dal nome Johnnie Walker Blue Label NFTs ed elaborato da Junghoon Vandy Son, in arte VANDYTHEPINK, e 88Rising.

BlockBar è un marketplace di NFT specializzato in alcolici di lusso, che lo scorso luglio aveva avviato una sperimentazione tramite asta NFT dedicata alla bottiglia di Whisky più rara del mondo, la Karuizawa del 1970, riscattabile bruciando l’NFT corrispondente. Questo novembre BlockBar si dedica invece a Johnnie Walker creando un’esperienza interattiva per i possessori dell’NFT. Questi potranno infatti votare il primo dicembre per scegliere quale versione finale della bottiglia preferiscono, e riceveranno una versione reale firmata a casa propria.

La creazione di questi token non fungibili è il risultato di una grande partnership tra Johnnie Walker e BlackBar, la piattaforma di consulenza per il Web3 Vayner e i già citati artisti VANDYTHEPINK e il collettivo d’arte e musica 88Rising. Il prezzo è di 0.30 Ether, equivalenti a 355$ e sarà parte della celebrazione di un momento di arti e cultura internazionali organizzate per dicembre allo SCOPE di Miami Beach.

Alcolici di lusso in versione NFT

L’introduzione di vini e liquori nel metaverso e nel mondo degli NFT non è una novità. Ci avevano già pensato i francesi ad agosto con MetaVineyard Club, iniziativa in collaborazione con NFKings che vendeva in coppia rare bottiglie di Armagnac con il proprio equivalente non fungibile per l’azienda vinicola Pont Des Arts. In Georgia invece, altro paese dalla grande tradizione vinicola, la Georgia’s National Wine Agency si era affidata a Cardano per certificare i propri vini on-chain e garantirne la qualità e l’autenticità. Con questa decisione le istituzioni di Tbilisi danno fiducia alla tecnologia blockchain e alla rete $ADA.

A firma BAYC e Sneaky Vampire Syndicate è la bottiglia di Avenue Foch del 2017, la più cara al mondo venduta per 2.5 milioni di dollari a due collezionisti di NFT italiani. L’etichetta di questa bottiglia di champagne venduta su OpenSea per l’esorbitante cifra di 2500 $ETH presenta un Mutant Ape disegnato da Mig, artista della collezione NFT delle Bored Ape Yacht Club, probabilmente la collezione più famosa e costosa tra gli NFT pop a tema immagine profilo, o PFP.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store