Coin News

Litecoin tornato ai livelli di inizio novembre

5 d ago4 min readAltcoins
Litecoin tornato ai livelli di inizio novembre

Il prezzo odierno di LTC (Litecoin) è tornato in linea con quello che aveva ad inizio novembre.

Infatti, dopo essere sceso sotto i 50$ il 9 novembre, ora è risalito a 58$, dopo essere stato anche a 63$ venerdì scorso.

Ad inizio novembre il prezzo era di 55$, ovvero inferiore rispetto a quello attuale. Lunedì 7 novembre però era salito fino a 72$.

Si tratta pertanto di un buon momento per il prezzo di LTC, visto che ad esempio i prezzi attuali di Bitcoin ed Ethereum sono ancora nettamente inferiori a quelli di inizio mese.

In altre parole nei primi sette giorni di novembre LTC ha fatto registrare un ottimo +30%, per poi perdere il 30,5% a causa del crollo di FTX. Da allora però ha fatto un +23% in soli due giorni, seguito da un -8%.

I motivi del rialzo di Litecoin (LTC)

Da qualche settimana circolano alcune notizie positive su Litecoin che di sicuro hanno influito positivamente sul prezzo di LTC negli ultimi giorni.

Una di quelle più importanti è il nuovo record massimo storico per quanto riguarda il suo hashrate.

Litecoin si basa su Proof-of-Work come Bitcoin, quindi da questo punto di vista ha un funzionamento simile. L’11 novembre ha fatto registrare il suo massimo hashrate giornaliero di sempre, ad oltre 555 Thash/s. Ieri questo valore è comunque stato di 548, ovvero molto vicino al record della settimana scorsa.

Basti pensare che a fine agosto era a 410 Thash/s, ovvero è aumentato del 35% nell’arco di due mesi e mezzo. Per quanto riguarda l’hashrate di Litecoin questo aumento è decisamente significativo.

È possibile che questo aumento sia dovuto al passaggio di Ethereum a Proof-of-Stake, dato che molti miner hanno dovuto smettere di minare ETH e potrebbero aver deciso di mettersi a minare LTC.

Visto, però, che il valore di mercato attuale di Litecoin è simile a quello di fine agosto, questa dinamica ha portato ad un crollo della profittabilità del mining di LTC.

Da notare che il prossimo halving di Litecoin avverrà nell’estate del prossimo anno, anche se solitamente questo importante passaggio non produce aumento del valore di LTC.

Ancora più interessante è il recente aumento del numero delle transazioni processate giornalmente dalla blockchain di Litecoin, passate da 100.000 a 125.000 nei giorni successivi al crollo di FTX. Questo ha portato ad un incremento degli incassi per i miner di LTC dovuto all’aumento delle fee, la cui mediana è passata da 0,8$ a transazione a quasi 1,5$.

In altre parole questo sembra essere comunque un buon momento per i miner di LTC, nonostante il calo della profittabilità.

Il sentiment in calo nonostante le buone performance di Litecoin

Curiosamente a queste buone notizie non fa seguito un miglioramente del sentiment, che addirittura risulta essere in calo.

A dire il vero ormai sono anni che il sentiment nei confronti di Litecoin è in calo, quindi i recenti aumenti potrebbero semplicemente non essere stati in grado di invertire un trend di lungo periodo.

Infatti, il numero medio di indirizzi attivi quotidianamente non sta aumentando, forse proprio perché il suo utilizzo non è affatto in espansione.

Non stupisce pertanto che il prezzo attuale sia del 79% inferiore a quello di un anno fa, e dell’86% inferiore a quello massimo storico fatto registrare a maggio dello scorso anno, sebbene sia del 16% superiore a quello di un mese fa.

Il futuro di LTC

Il futuro di Litecoin rimane incerto, anche se tra le criptovalute più longeve (ha 11 anni) è in assoluto una di quelle che se la passa meglio, dopo Bitcoin e XRP. Basti pensare che Ethereum invece ha “solamente” sette anni.

Negli ultimi tempi LTC è stata una delle criptovalute top 20 con la minore volatilità.

Dopo il crollo di maggio dovuto all’implosione dell’ecosistema Terra il suo prezzo era sceso a 64$, ovvero un livello simile a quello toccato la settimana scorsa dopo il rimbalzo successivo al crollo di FTX.

Addirittura a metà giugno era sceso a 43$, ovvero un livello mai più toccato da allora, e rispetto al quale quello attuale è nettamente superiore.

Di fatto sono sei mesi che il suo prezzo oscilla tra 43$ e 64$, in particolare all’interno dell’intervallo compreso tra 50$ e 60$.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store