Coin News

Le date dell’halving di Bitcoin

25 Oct, 20226 min readBitcoin
Le date dell’halving di Bitcoin

Quali sono state le date dei Bitcoin halving passati e quando è previsto che avvenga precisamente il prossimo?

In realtà nessuno lo sa, ma è possibile calcolare una stima di quando potrebbe avvenire.

L’unica cosa certa è che avverrà al blocco 840.000, ma nessuno sa con precisione la data di quando verrà minato questo blocco.

Cosa impone il protocollo Bitcoin e perché sono importanti le date dall’halving

Nel protocollo Bitcoin non è specificata alcuna data.

Il protocollo prevede solamente due cose. La prima è che esattamente ogni 2.016 blocchi minati venga modificata la difficulty in modo da mantenere il block-time più vicino possibile ai 10 minuti. La seconda è che ogni 210.000 blocchi ci sia un halving.

Visto che in questo modo più o meno per minare un blocco ci vogliono mediamente 10 minuti, per minarne 2.016 ci vogliono circa due settimane, mentre per minarne 210.000 ci vogliono poco meno di 4 anni.

Le tempistiche reali

Le tempistiche reali, però, sono un po’ differenti, perché l’hashrate di Bitcoin cresce più velocemente di quanto l’aggiustamento della difficulty riesca a mantenere il block-time vicino ai 10 minuti.

Detto in altri termini, il block-time medio (ovvero il tempo che passa mediamente tra il mining di un blocco e quello del successivo) è spesso inferiore ai 10 minuti.

Ad esempio nel 2022 al posto dei classici 144 blocchi al giorno, sono stati minati in media circa 156 blocchi al giorno, con un block-time medio di poco superiore ai 9 minuti.

Questo fa sì che le tempistiche reali siano inferiori a quelle teoriche.

Infatti, fino ad ora in media ci sono voluti solo tre anni e poco meno di dieci mesi per arrivare ad un nuovo halving.

Le date dei Bitcoin halving passati

In teoria dovrebbe avvenire un halving ogni circa 1.458 giorni, ovvero ogni tre anni e 362 giorni.

Ma se andiamo a prendere le date dei tre halving passati ci accorgiamo che sono sempre passati meno di 1.458 giorni tra un halving ed il successivo.

Il primo blocco della blockchain di Bitcoin fu minato il 3 gennaio 2009, mentre il primo halving avvenne il 28 novembre del 2012 al blocco 210.000. In totale erano passati solamente 1.425 giorni, ovvero meno di tre anni ed undici mesi.

Il secondo halving avvenne il 9 luglio 2016 al blocco 420.000, ovvero addirittura solamente 1.319 giorni dopo il primo. Quindi il periodo su era ridotto a poco più di tre anni e mezzo.

Il terzo halving ed ultimo è avvenuto l’11 maggio 2020, al blocco 630.000. Dal precedente erano trascorsi 1.402 giorni, ovvero poco più di tre anni e dieci mesi.

In media quindi fino ad oggi è avvenuto un halving ogni 1.382 giorni, pari a poco meno di tre anni e dieci mesi.

La stima della data del prossimo halving

Nel caso in cui il prossimo halving dovesse avvenire 1.382 giorni dopo l’11 maggio 2020, avverrebbe il 22 febbraio del 2024, ma in realtà il block-time negli ultimi anni è leggermente aumentato.

Infatti, al ritmo teorico di 10 minuti per blocco si stima che la data del prossimo halving di Bitcoin potrebbe essere l’1 maggio del 2024. Se fosse così sarebbero trascorsi 1.451 giorni dal precedente halving, ovvero il periodo più lungo di sempre, non molto distante dai 1.458 giorni teorici.

Ma, come abbiamo visto, in realtà il block-time medio reale è inferiore ai 10 minuti, quindi questa stima potrebbe essere approssimata per eccesso.

Ipotizzando che il block-time reale nei prossimi due anni rimanga simile a quello del 2022 (9,2 minuti circa), occorrerebbero solamente 509 giorni a partire da oggi prima che venisse minato il blocco 840.000 che farebbe scattare il quarto halving. Quindi si potrebbe stimare una data vicina al 17 marzo 2024.

Pertanto è possibile fare tre stime differenti.

La prima, più conservativa, è quella che prevede che il prossimo halving possa avvenire l’1 maggio del 2024 nel caso in cui il block-time medio d’ora in poi equivalga a quello teorico di 10 minuti.

La seconda, più ottimistica, è che avvenga 1.382 giorni dopo il precedente, ovvero il 22 febbraio dello stesso anno.

La terza, più realistica, è che avvenga tra 509 giorni, al ritmo attuale di circa un blocco minato ogni 9,2 minuti, ovvero attorno alla metà di marzo sempre del 2024.

Le stime passate e le date dei Bitcoin halving

Da notare che queste stime furono fatte anche in passato per i tre halving precedenti, ed in nessun caso furono precise. Ovviamente più ci si avvicina al blocco che fa scattare l’halving, più precise diventano le stime, ma a quasi due anni di distanza è assolutamente improbabile che le attuali stime siano precise.

Ad esempio la prima stima prevedeva che il primo halving avrebbe dovuto avvenire a gennaio 2013, o al massimo a dicembre 2012, ed invece avvenne a fine novembre 2012.

La seconda addirittura prevedeva l’halving a novembre o ottobre 2016, o al massimo a settembre dello stesso anno. Invece avvenne addirittura a luglio, con diversi mesi di anticipo sulla data prevista.

La terza stima invece fu più precisa, perchè utilizzando i dati dei due halving precedenti si prevedeva che il terzo avrebbe dovuto avvenire ad aprile 2020, ed invece avvenne nella prima metà di maggio.

La velocità del mining

Una cosa molto curiosa è il confronto tra il block-time medio del 2022 e quello del 2021.

Infatti, durante le bull run i miner guadagnano di più, quindi possono investire maggiormente per aumentare il loro hashrate. Questo dovrebbe avere come conseguenza un’accelerazione della velocità con cui vengono minati i blocchi, e quindi una riduzione del block-time.

In effetti nel 2021 il block-time medio fu di 9,9 minuti, ovvero inferiore ai 10 minuti teorici.

Tuttavia nel 2022, in pieno bear market, l’hashrate è aumentato ancora, fino a far registrare nuovi massimi storici, portando il block-time medio a 9,2 minuti.

Il motivo è che la crescita dell’hashrate è molto lenta, quindi segue quella del prezzo di Bitcoin a distanza di parecchi mesi. In altre parole l’incredibile crescita dell’hashrate durante il bear market è una conseguenza molto tardiva della stessa bull run del 2021.

Una stima realistica

Sulla base di ciò è possibile ipotizzare che nel corso del 2023 e del 2024 il block-time possa aumentare, e tornare più vicino ai teorici 10 minuti. Quindi una stima più realistica della data del prossimo halving di Bitcoin è compresa tra metà marzo ed inizio maggio 2024, ovvero attorno alla prima decade di aprile.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store