Coin News

Gli sviluppatori di Ethereum confermano una data target per il Merge

16 Jul, 20224 min readEthereum
Gli sviluppatori di Ethereum confermano una data target per il Merge

Ethereum è sempre più vicino al Merge, che darà inizio alla tanto attesa transizione da un sistema di consenso Proof-of-Work (PoW), basato sul mining, a uno Proof-of-Stake (PoS). Giovedì, durante una videoconferenza, gli sviluppatori di Ethereum (ETH) hanno proposto una data per la fusione.

Tim Beiko, core developer di Ethereum, ha proposto il 19 settembre come data target per il Merge. Tale data non ha incontrato obiezioni da parte degli altri sviluppatori.

Più tardi, lo sviluppatore superphiz.eth ha sottolineato su Twitter che la data proposta dovrebbe essere vista come l'obiettivo di una roadmap, e non come una scadenza ben definita:

"Le tempistiche del Merge non sono ancora ben definite, ma è davvero emozionante vedere che siamo quasi giunti al termine. Si prega di considerare la data proposta una timeline di pianificazione, e di continuare a prestare attenzione agli annunci ufficiali!"

This merge timeline isn't final, but it's extremely exciting to see it coming together. Please regard this as a planning timeline and look out for official announcements! — superphiz.eth (@superphiz) July 14, 2022

Il viaggio di transizione di Ethereum verso la sua versione 2.0 è iniziato il 1° dicembre 2020, con il lancio della Beacon Chain e della cosiddetta Phase 0. La Phase 1 del programma era originariamente prevista per metà 2021, ma è stata posticipata al primo trimestre del 2022 a causa dei lavori ancora in alto mare e delle complessità legate all'audit del codice.

A giugno di quest'anno vi è stato il lancio della Beacon Chain sul testnet Sepolia; il Merge sul testnet è stato completato con successo poco più tardi, in data 7 luglio.

L'ultimo Merge di prova avverrà sul testnet Goerli, attualmente previsto per la seconda settimana di agosto. Se tutto procederà senza intoppi, assisteremo infine al reale Merge sul mainnet di Ethereum.

Si prevede che il passaggio di Ethereum a un sistema PoS ridurrà il consumo energetico del 99%. Inoltre la futura introduzione dello sharding, al momento prevista per il primo trimestre del 2023, renderà la rete altamente scalabile.

Il dibattito nella community fra PoW e PoS va ormai avanti da molti anni. Da una parte i sostenitori della PoS sostengono che si tratta di un sistema più rispettoso dell'ambiente e sicuro tanto quanto il mining; la fazione opposta afferma invece che la PoS accresce il grado di centralizzazione e rende il network meno sicuro.

Di recente Vitalik Buterin, co-founder di Ethereum, ha difeso la PoS contro i suoi detrattori. A differenza di quanto molti credono, la Proof-of-Stake non prevede la votazione dei parametri del protocollo, così come non la prevede la Proof-of-Work. Buterin ha anche affermato che i nodi rifiutano i blocchi non validi sia in PoS che in PoW.

"Suggerimento: se c'è una tradizione consolidata di persone che discutono di A vs B sulla base di argomenti profondi che toccano la matematica, l'economia e la filosofia morale, e tu arrivi dicendo 'B è stupido a causa di un tecnicismo che riguarda le definizioni', probabilmente ti sbagli."

Pro-tip: if there's a long-established tradition of people debating A vs B based on deep arguments touching on math, economics and moral philosophy, and you come along saying "B is dumb because of a one-line technicality involving definitions", you're probably wrong. — vitalik.eth (@VitalikButerin) July 3, 2022

Un recente report di HOPR ha tuttavia evidenziato alcune vulnerabilità che potrebbero rivelarsi critiche dopo il Merge:

"Sottolineiamo che non si tratta di un'emergenza, attualmente non vi sono vulnerabilità che potrebbero compromettere i fondi. Ma questo SARÀ un grosso problema dopo il Merge, i validatori sono incentivati a danneggiarsi a vicenda per accaparrarsi una quota dei milioni di dollari in MEV."

Il report ha evidenziato che i validatori sul network lasciano trapelare i loro indirizzi IP mentre trasmettono attestazioni e blocchi, e questo potrebbe portare ad attacchi mirati contro di essi:

"L'audit Teku di Quantstamp etichetta il problema come risolto, ma a nostro parere non è affatto così. Ci sentiamo quindi in dovere di accrescere la consapevolezza su questo problema di privacy e, conseguentemente, di sicurezza."

The @Teku_ConsenSys audit by @Quantstamp even labels the issue as “Mitigated” which in our eyes is incorrect and makes us double down on our efforts to raise awareness for this privacy and resulting security issue5/15— HOPR (@hoprnet) July 12, 2022

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store