Coin News

Gli sviluppatori esultano: Ecco perché i mercati ribassisti sono positivi per Bitcoin

16 Jun, 20223 min readBitcoin
Gli sviluppatori esultano: Ecco perché i mercati ribassisti sono positivi per Bitcoin

La crisi ha scatenato un'ondata di panico nella community, con l'attività di vendita da parte dei miner di Bitcoin che ha raggiunto i massimi da sette mesi, mentre la redditività delle loro operazioni è scesa ai livelli di ottobre 2020.

Il Fear & Greed Index di Bitcoin è crollato ai minimi dai tempi pre-pandemia del terzo trimestre del 2019, scendendo a 7 – valore di "paura estrema" – in data odierna.

Questi ed altri eventi recenti nel settore non sembrano affatto rincuoranti, ma solo a prima vista, secondo alcuni esperti e dirigenti del settore.

Gli operatori del settore continuano a ribadire che i mercati ribassisti siano in realtà positivi per Bitcoin e salutari per l'industria in generale, in quanto eliminano gli speculatori e le truffe, offrendo al contempo spazio per la creazione di reali prodotti e servizi di qualità.

"L'attuale situazione è positiva per Bitcoin nel lungo termine, in quanto ripulisce il mercato da leva finanziaria, truffe e istituzioni disoneste", ha dichiarato Josef Tětek, analista di Trezor Bitcoin, a Cointelegraph.

Secondo Tětek, i precedenti mercati ribassisti hanno visto la nascita di molti progetti fondamentali, tra cui il Lightning Network, un importante progetto legato a Bitcoin che consente transazioni più economiche e veloci. Il concetto iniziale di Lightning Network è stato formulato durante il bear market del 2015.

I "Crypto Winter", o mercati ribassisti che dir si voglia, offrono maggiori opportunità di sviluppo, in quanto la speculazione abbandona il mercato, ha evidenziato Tětek:

Bitcoin (BTC) e l'intero mercato delle criptovalute stanno vivendo uno dei momenti più critici dal 2018, spazzando via più di 1.000 miliardi di dollari di valore di mercato da inizio anno.

"I bear market sono positivi per Bitcoin. Gli sviluppatori devono affrontare meno distrazioni e i falsi "project founder" che cercavano solo un rapido finanziamento da parte dei VC e un'ingenua liquidità di uscita grazie ai retail scompaiono con la stessa rapidità con cui sono apparsi in precedenza. I veri sviluppatori si rallegrano quando tutte le stro**ate vengono spazzate via".

"Il mercato delle criptovalute necessitano di oltrepassare i crypto winter per crescere e maturare", ha dichiarato Dirk Klee, CEO di Bitcoin Suisse, a Cointelegraph. Secondo il dirigente, la qualità, la stabilità e la sicurezza dei servizi e dei prodotti crypto diventano ancora più importanti in condizioni di mercato incerte, aggiungendo:

"In definitiva, questo è ciò di cui il settore ha bisogno per maturare ulteriormente, e noi puntiamo ad essere all'altezza di questi standard ogni singolo giorno".

Analogamente ai mercati più ampi, Bitcoin e l'intero ecosistema delle criptovalute si sono storicamente evoluti in cicli. Molti crypto analisti sostengono inoltre che Bitcoin "non abbia mai scambiato al di sotto del picco del ciclo precedente".

Buongiorno.

Good morning. — Lyn Alden (@LynAldenContact) June 14, 2022

Secondo Jesse Powell, CEO di Kraken, i cicli di prezzo di Bitcoin si basano "in un certo senso sull'halving di Bitcoin", evento che si verifica una volta ogni quattro anni e che dimezza la ricompensa dei blocchi di Bitcoin, che storicamente ha innescato un aumento della domanda di Bitcoin e conseguenti bull market.

Powell è noto per aver previsto con precisione il mercato ribassista del 2022. La sua precedente previsione secondo la quale Bitcoin avrebbe raggiunto i 100.000$ entro la fine del 2021 è tuttavia fallita.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store