Coin News

FTX offre 250 milioni a BlockFi | Partono i salvagenti anti-contagio

21 Jun, 20223 min readOther
FTX offre 250 milioni a BlockFi | Partono i salvagenti anti-contagio

Soltanto ieri FTX aveva promesso ingressi nel mercato per interrompere l’effetto contagio partito da Terra Luna e che ha già fatto delle vittime eccellenti, come 3AC. Il gruppo infatti avrebbe garantito 250 milioni di prestito revolving a BlockFI, somma importante che potrebbe contribuire ad una maggiore tranquillità del gruppo.

L’annuncio è stato diffuso su Twitter da Zac Prince ed è un ottimo segnale per un mercato che nutre ancora dei dubbi sulla solidità di diversi dei principali operatori. Una delle notizie che, per intenderci, si aspettavano in molti.

Capiremo la portata della notizia. Chi vuole sfruttarla, cavalcando un’onda verde che ha investito tutto il mercato, potrà farlo con la piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratuito e con 100.000$ di capitale di prova – intermediario che ci offre esposizione a 75+ asset cripto, scelti tra i migliori del comparto.

Abbiamo anche un sistema di Trading Automatico, il CopyTrader, che ci permette di investire copiando i migliori trader che operano tramite la piattaforma. Abbiamo anche gli Smart Portfolios per operare su portafogli in stile ETF già diversificati. Con 50$ possiamo poi passare ad un conto reale.

FTX prestatore di ultima istanza: mette 250 milioni in BlockFi

O meglio, in realtà li presta ad una realtà sulla quale qualcuno aveva iniziato a nutrire qualche dubbio, per gli effetti innescati dal crack di Terra Luna e di Celsius. Il gruppo avrebbe però trovato una scialuppa di salvataggio in termini di liquidità con FTX, con quest’ultimo gruppo che ha offerto 250 milioni di dollari di prestito revolving.

Obiettivo riportare il balance sheet del gruppo in equilibrio e rinforzare la piattaforma anche in termini di possibilità di far fronte alle proprie promesse. Tutto questo a fronte di un gruppo che comunque aveva comunicato di aver liquidato posizioni di clienti insolventi, seppur in presenza di collaterale più che sufficiente.

Il gruppo però aveva anche confermato qualche difficoltà in termini di cash flow, con licenziamenti annunciati per circa il 20% della forza lavoro. Prestito che è una boccata d’aria fresca e che metterà a tacere qualche polemica sulla tenuta dell’intero ecosistema.

Con tutto che, lo ricordiamo, la situazione di BlockFi non è sicuramente la più preoccupante del settore, con Three Arrows Capital che presenta problematicità decisamente più importanti e con Celsius che sembrerebbe però aver trovato un percorso verso il recupero, sebbene ancora pieno di ostacoli.

FTX continua a dettare legge

FTX si conferma in questo bear market uno degli operatori non solo più importanti, ma anche più liquidi, con un patrimonio tale da permettere interventi di questo tipo, senza temere anche un’eventuale fase laterale o ribassista del mercato cripto.

Potrebbe non essere l’ultimo degli interventi di FTX, che soltanto ieri aveva annunciato la possibilità di intervenire sui capitali degli operatori di mercato per evitare effetti contagio sull’intero comparto cripto.

Situazione contagio che non è ancora chiara e che dovremo ancora seguire, senza farci illudere dalla pur brillante ripresa del comparto dai minimi. Sarà un’estate calda, e non solo per chi potrà permettersi qualche giorno in spiaggia.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store