Coin News

FTX: Chat INCREDIBILE di SBF | Non solo un tentativo di RECUPERO…

2 h ago7 min readOther
FTX: Chat INCREDIBILE di SBF | Non solo un tentativo di RECUPERO…

È sicuramente l’uomo del momento, sebbene in modo poco lusinghiero. E tutti stanno cercando di raggiungerlo per strappargli qualche dichiarazione, qualche commento, qualche battuta. Tra i pochi che ci sono riusciti c’è Kelsey Piper di Vox, che ha poi pubblicato una relativamente lunga chat che sembrerebbe essere avvenuta via Twitter.

Una chat che contribuisce a gettare un po’ di luce forse non su quanto sia avvenuto, ma sulla personalità di SBF e su come sta vivendo questo momento, mentre la stampa gli riserva – questo sembrerebbe essere innegabile – un trattamento piuttosto morbido, almeno rispetto a quello che era stato riservato ad altri personaggi ella posizione di SBF.

Al suo interno anche strumenti professionali, come ad esempio MetaTrader 4 e TradingView, in aggiunta al Web Trader che permette di investire con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. Bastano 20€ di investimento in cripto per fare trading con il conto reale.

Indice pagina

  • 1 .La chat pubblicata da VOX: rivelazioni shock da parte di SBF
  • 1.1 .Il pentimento, ma non come ve lo immaginate
  • 1.2 .Una speranza per il futuro?
  • 1.3 .Intanto il contagio…
  • La chat pubblicata da VOX: rivelazioni shock da parte di SBF

    La chat può essere consultata in lingua originale qui. Ringraziando i colleghi del lavoro svolto, analizzeremo qui qualcuno dei particolari più succosi di questa chat, che è stata confermata come veritiera dalla stessa Kelsey Piper.

  • I regolatori
  • SBF è stato tra i più attivi dello spazio cripto ad aver spinto per una regolamentazione del settore. E alla domanda riguardante la possibilità che si trattasse soltanto di posizioni di… pubbliche relazioni, ecco come ha risposto l’ex wonderboy.

    Non c’è davvero nessuno in giro che voglia far accadere cose positive e non accadere quelle negative. Di solito c’è solo una possibilità, fare di più o fare di meno. Sì, erano solo pubbliche relazioni. Fan***o i regolatori, rendono tutto peggiore, non proteggono i consumatori.

    E poi ha aggiunto:

    Nessuno lo sta facendo, neanche nel resto della finanza. O nelle altre aree che sono regolate. FDA [la Food and Drugs Administration] non sta aiutando. Il crackdown contro le società Big Tech non ha alcun obiettivo o filosofia. OFAC [l’ente che controlla i beni stranieri per gli USA e che commina sanzioni] sta lentamente indebolendo gli interessi USA a livello globale, e questa è la singola e più grande minaccia dello status di superpotenza degli USA. ESG è stato deviato oltre ogni limite.

  • Sul fallimento
  • Anche sugli eventi e sul suo comportamento il take di SBF è di quelli sicuramente interessanti, ancora una volta per capire il personaggio che abbiamo davanti.

    C’è della verità, ma è altrettanto vero che non volevo fare niente di losco. Ci sono effetti negativi enormi dal fare cose del genere, e non volevo farle. Ogni decisione, presa singolarmente, sembrava corretta e non mi sono reso conto di quanto fosse enorme la somma fino alla fine.

    Cosa sulla quale è tornato quando, incalzato da Kelsey Piper, ha dovuto rendere conto del tweet dove affermava che la società non aveva mai investito fondi degli utenti.

    Fattualmente era accurato [il tweet]

    Per poi rispondere alla domanda sul perché i fondi non ci fossero e se il fattualmente corretto fosse in realtà un gioco delle tre carte tra FTX e Alameda.

    FTX [non ha usato i fondi dei clienti], corretto. E abbiamo anche pensato che Alameda avesse collaterale a sufficienza per coprire tali posizioni.

    E sui motivi che hanno innescato una reazione a catena che ha portato ai primi problemi per Alameda.

    Contabilità allegra e exchange a margine… posizioni che si sono costruite nel tempo. Il crash di LUNA è stato il momento in cui è successo [in riferimento ai problemi di Alameda] il fatto principale. Ma la contabilità disordinata ha portato me a non comprendere la situazione fino a poche settimane fa.

    E su cosa rifarebbe in modo diverso:

    Contabilità più accurata e separazione totale tra Alameda e FTX una volta che quest’ultimo fosse stato in grado di camminare con le proprie gambe.

    La situazione di Alameda è stata poi spiegata in modo piuttosto accurato, sempre partendo dal fatto che non abbiamo modo per il momento di valutare la veridicità di certe affermazioni.

    Non stavamo facendo prestiti, era una situazione molto più disordinata e organica. Ogni passo che abbiamo fatto, preso singolarmente, era razionale e ragionevole. Quando poi tutti i fatti si sono assommati la scorsa settimana… non lo erano più [ragionevoli]. La maggioranza degli exchange ha fatto, con qualche diversità, quello che abbiamo fatto noi. Soltanto che non lo hanno fatto su questa scala e non hanno avuto un bank run (almeno recentemnte). E tutti vogliono apparire intelligenti, e la cosa intelligente da fare è giocare una complicata partita a scacchi in 3 dimensioni che include anche gli ordini dei clienti o i loro dati, roba che non ha senso.

    E sulla commistione, da noi confermata questa, tra i conti delle società e tra le altre diverse entità che facevano capo a FTX:

    Era roba tipo “oh guarda, FTX non ha un conto in banca, credo che sia ok far versare i clienti sul conto di Alameda per fargli avere fondi sull’exchange” …3 anni dopo.. “oh ca**o, pare che le persone abbiano versato 8 miliardi da Alameda e, hey, ci siamo dimenticati di questo e quindi non erano mai stati consegnati a FTX.

    Il pentimento, ma non come ve lo immaginate

    Interrogato poi su cosa non rifarebbe allo stesso modo…

    Ho fatto un disasto, grosso, più volte. Sai quale è stato il mio errore più grande? La cosa che tutti mi hanno detto di fare. La situazione sarebbe risolta al 70% se non lo avessi fatto. Accedere al Chapter 11 [la procedura fallimentare negli USA per cercare di salvre il salvabile]. Se non l’avessi fatto, i prelievi sarebbero tornati disponibili in un mese con i clienti che avrebbero riavuto indietro tutto. Ma invece di fare questo ho richiesto il Chapter 11, e le persone che ora lo guidano vogliono radere tutto al suolo per vergogna. Però potrei farcela comunque, anche se dopo molto danno collaterale in più e solo al 50/50. Potremmo farcela se Gary O Nishad tornano in azienda e se potremo vincere una battaglia legale in Delaware.

    Gary e Nishad sono due membri dello staff che si sono ovviamente allontanati data la situazione, con il secondo che sarebbe stato colpito anche a livello psicologico e personale in modo importante, almeno secondo quello che racconta SBF.

    Una speranza per il futuro?

    Oltre alla promessa di un tentativo per recuperare la situazione per i clienti, c’è anche spazio per un tentativo di raccogliere fondi.

    Ho 2 settimane per raccogliere 8 miliardi. Questa è in fondo l’unica cosa che conta per tutto il resto della mia vita.

    E quando Piper gli ha fatto giustamente notare la sua ridotta credibilità oggi, SBF ha aggiunto:

    Bene, un mese fa ero uno dei raccoglitori di fondi migliori al mondo. Oggi sono un rottame. Ma c’è una cosa riguardo chi è caduto: ci sono persone che sanno cosa significa e che vogliono fare qualcosa che per loro stessi nessuno ha fatto.

    Intanto il contagio…

    Chi vuole comprare cripto o Bitcoin oggi dovrebbe provare a scegliere intermediari sicuri e che non siano coinvolti in questo tipo di attività. Krakenvai qui per ottener e un conto gratuito ha dichiarato pubblicamente di non avere alcun coinvolgimento e di avere esposizioni irrisorie su altri exchange. Che sia da questo tipo di attori che potrà ripartire la fiducia degli investitori?

    Source

    Subscribe to get our top stories

    Coin News
    App StoreApp Store