Coin News

Il dollaro digitale indebolirebbe le banche

24 May, 20223 min readOther
Il dollaro digitale indebolirebbe le banche

American Bankers Association (ABA) ha affermato, in una lettera alla Federal Reserve (Fed) statunitense, che i presunti vantaggi di una valuta digitale della banca centrale (CBDC) negli Stati Uniti sono "incerti e difficilmente realizzabili" e non ci sono motivi convincenti per questo. La lettera ha anche avvertito che una CBDC potrebbe indebolire il modello di business delle banche.

Motivi dell'opposizione dei banchieri al dollaro digitale

Nella lettera, i banchieri hanno affermato che una CBDC statunitense "non è necessaria per" digitalizzare il dollaro ", poiché il dollaro è in gran parte digitale oggi". Ha aggiunto che una CBDC "ricablarebbe fondamentalmente il nostro sistema bancario e finanziario" e cambierebbe il rapporto tra i cittadini e la Federal Reserve.

In una lettera afferma che "il principale ostacolo politico allo sviluppo, all'implementazione e al mantenimento di una CBDC nell'economia reale è la mancanza di casi d'uso convincenti in cui una CBDC offra vantaggi superiori a quelli disponibili da altre opzioni esistenti".

ABA ha affermato nella sua lettera alla Fed che,

"Dato che abbiamo valutato i probabili impatti dell'emissione di una CBDC, è diventato chiaro che i presunti vantaggi di una CBDC sono incerti ed è improbabile che si realizzino, mentre i costi sono reali e acuti".

Inoltre ha concluso dicendo che,

"Sulla base di questa analisi, non vediamo oggi un caso convincente per una CBDC negli Stati Uniti".

Nel frattempo, un altro motivo chiave dell'opposizione dei banchieri a una CBDC statunitense, spesso indicato come dollaro digitale, è che agirebbe come un concorrente diretto dei depositi delle banche private e limiterebbe la disponibilità di credito sia alle imprese che ai privati.

Inoltre la lettera afferma che una CBDC attirerebbe depositi al dettaglio dalle banche private e "in conti presso la Federal Reserve". Da qui i fondi non possono essere restituiti all'economia, avvertono i banchieri.

Ha osservato che i depositi al dettaglio rappresentano oggi il 71% dei finanziamenti bancari e ha affermato che eliminarli "minaccerebbe l'economia del modello di business bancario".

La lettera dell'ABA è arrivata in risposta a un documento della Fed di gennaio che discuteva i benefici e i rischi di una potenziale CBDC statunitense.

In passato, il presidente della Fed Jerome Powell ha inviato segnali contrastanti sul fatto che le stablecoin private potessero continuare a coesistere insieme a una CBDC negli Stati Uniti. In un'audizione nel gennaio di quest'anno, Powell ha affermato che non c'è nulla che precluda l'emissione e l'utilizzo di stablecoin private insieme a una CBDC emessa dalla Fed.

Tuttavia, nel luglio dello scorso anno, ha affermato che gli Stati Uniti potrebbero eliminare la necessità di asset digitali, in particolare le stablecoin, emettendo una CBDC.

All'epoca dichiarò: "In particolare, non avresti bisogno delle stablecoin, non avresti bisogno di criptovalute se avessi una valuta digitale statunitense - penso che sia uno degli argomenti più forti a suo favore".

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store