Coin News

Defi: Ok da Banche centrali di Svizzera, Francia e Singapore | Test sul Forex

2 Nov, 20223 min readDeFi
Defi: Ok da Banche centrali di Svizzera, Francia e Singapore | Test sul Forex

Il nome sembra uno di quelli usciti da qualche film horror a tema medico-sperimentale. E invece si tratta del progetto delle banche centrali di Francia, Singapore e Svizzera per cercare di trasferire almeno parte del mercato Forex su protocolli DeFi. Si chiama Progetto Mariana ed è in fase di sviluppo in seno al BIS, la Bank for International Settlements, uno degli enti sovranazionali più importanti per il funzionamento dell’economia internazionale.

Un progetto che, come vedremo, potrebbe sia affidarsi a protocolli già esistenti sia invece spingere per una soluzione in proprio, almeno per ora a scopo sperimentale. Sarà il salto definitivo per la DeFi nel mondo che conta a livello finanziario? Cercheremo di capirlo in questo approfondimento, consci del fatto che di esperienze, seppure non direttamente nel mondo del Forex se ne sono fatti già diversi.

Abbiamo anche MetaTrader 4 e TradingView all’interno del mondo di Capital.com, ad ulteriore supporto del WebTrader che ci permette di investire via Browser Web con l’aiuto dell’intelligenza artificiale. Con soltanto 20€ possiamo passare al conto reale di trading.

Tre grandi banche centrali guardano alla DeFi per il Forex internazionale

Il nome in codice è Project Mariana e starebbe già raccogliendo altre potenziali adesioni, con BIS che se ne farà promotrice per avere dei sistemi senza necessità di ricorrere ad intermediari e che possano rendere più rapidi e più efficienti tali scambi.

La DeFi e le sue applicazioni hanno il potenziale di diventare parti sistematicamente importanti dell’ecosistema finanziario. Una base per la prossima generazione di infrastrutture finanziarie.

Questo il commento di BIS sul suo sito ufficiale. L’altra faccia della medaglia è l’utilizzo di CBDC o comunque di prototipi che gli assomigliano parecchio, con i tre paesi già coinvolti che si daranno da fare proprio in questo senso.

Un passaggio importante? Dati i soggetti coinvolti un deciso sì

Il passaggio potrebbe essere di quelli estremamente importanti per il mondo della DeFi, almeno in termini di legittimazione prima ai piani alti del mondo finanziario poi presso il grande pubblico. Un passaggio importante anche per quei protocolli che non dovessero essere direttamente coinvolti nella sperimentazione, dato che il nostro intuito ci porta a credere che si tratterà principalmente di protocolli sviluppati in proprio e dove i nodi validatori saranno saldamente nelle mani delle banche.

Ci saranno poi probabilmente contro-offensive di quel mondo libero – ma comunque molto vicino alle banche – rappresentato da protocolli quali Compound ma anche AAVE, con tanto altro della finanza ufficiale che è pronto a raccogliere i frutti delle prossime evoluzioni del mondo della finanza decentralizzata. A qualcuno non piacerà, ma va comunque riconosciuto il fatto che in pochi, già soltanto qualche mese fa, avrebbero immaginato evoluzioni di questo tipo per quanto riguarda il mondo della DeFi.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store