Coin News

Crypto.com si ritira all’ultimo momento come sponsor della Champions League

1 Sep, 20223 min readOther
Crypto.com si ritira all’ultimo momento come sponsor della Champions League

Crypto.com si è ritirata all’ultimo momento dall’accordo quinquennale con la UEFA Champions League, di cui doveva essere sponsor per un valore annuale di oltre $100 milioni.

Crypto.com non è più sponsor della UEFA Champions League

Il crypto-exchange famoso per le sue sponsorship nel mondo dello sport, Crypto.com, sembra aver deciso all’ultimo momento di ritirarsi dall’accordo quinquennale con la UEFA Champions League.

Il contratto prevedeva un valore di poco più di 100 milioni di dollari all’anno, in cambio dell’apposizione del logo di Crypto.com sul torneo di calcio. Un accordo che è stato tanto discusso ma, a quanto pare, mai firmato.

Eppure, nel calcio, Crypto.com è già sponsor ufficiale dei prossimi Mondiali 2022 in Qatar, dopo essere diventato anche sponsor ufficiale della serie A.

Presente anche in altri importanti eventi sportivi, Crypto.com è sponsor della Formula 1 e si è intestato lo stadio della squadra di basket americana dei Los Angeles Lakers, che si chiamerà Crypto.com Arena.

Crypto.com cambia idea come sponsor, ma anche nei suoi prodotti

Un probabile ripensamento, dunque, quello di Crypto.com nel continuare ad essere uno dei loghi di aziende di criptovalute con più presenze negli eventi sportivi.

La motivazione potrebbe essere proprio questo “lungo inverno crypto” che interessa i prezzi di Bitcoin e le altre criptovalute, come CRO da ormai inizio anno.

E infatti, dal primo giugno 2022, Crypto.com avrebbe anche implementato un aggiornamento del programma di ricompense delle sue Visa Card, attive dal 2018. Un aggiornamento che, però, non è piaciuto molto al mercato, proprio perché sono state ridotte tutte le ricompense, dal cashback ai premi di staking.

Non solo, a fine dello stesso giugno, Crypto.com avrebbe anche rimosso ben 13 crypto dal suo programma Earn, tra cui Dogecoin (DOGE) e Shiba Inu (SHIB).

L’errore dell’invio di 10 milioni di dollari ad un utente

Di recente, Crypto.com ha fatto parlar di se per un errore che ha dell’incredibile! E infatti, il crypto-exchange ha inviato per sbaglio ad una sua utente la somma di 10,5 milioni di dollari, invece che 100 dollari.

Il problema si è verificato a maggio 2021, ma dato che l’utente avrebbe nascosto l’accaduto, Crypto.com è riuscito ad accorgersene solo 7 mesi dopo.

Da quello che è emerso, l’utente avrebbe consumato il denaro ricevuto per acquistare una villa a Craigieburn, ricevendo, però, dopo l’accorgimento, l’ordine da parte del giudice di vendere la proprietà e di restituire il denaro rimanente.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store