Coin News

Crollo Ethereum e cripto | Per ora tiene solo Bitcoin

11 Jun, 20224 min readBitcoin
Crollo Ethereum e cripto | Per ora tiene solo Bitcoin

Nuovo sell off sul mercato cripto, con Bitcoin e pochi altri che tengono, con una pessima situazione che è venuta a crearsi intorno ad Ethereum e situazioni collaterali da tenere monitorate per le prossime ore e per i prossimi giorni.

I mercati sono ancora piuttosto nervosi: lo avevamo detto in occasione dell’ultima ripresa di breve, lo continueremo a dire. La situazione macro continua a dominare mercati che non sanno che strada prendere, con qualche occasione che potrebbe però essersi già creata o che potrebbe arrivare a breve.

Chi vuole cavalcare mercati tumultuosi può operare con la piattaforma sicura eTorovai qui per ottenere un conto virtuale gratis con strumenti TOP per il trading – intermediario che ci offre a mercato 72+ cripto sulle quali investire, con i migliori strumenti per analisi ed operatività.

Abbiamo infatti il CopyTrader, sistema che ci permette di copiare i migliori trader e anche di spiare come si stanno muovendo. Se abbiamo invece intenzione di muoverci da soli, abbiamo comunque un WebTrader da utilizzare per analizzare i mercati e poi operare. Con 50$ possiamo poi passare ad un conto reale.

Indice pagina

  • 1 .Maremoto sui mercati: tiene praticamente solo Bitcoin
  • 1.1 .Cosa succede ad Ethereum?
  • 1.2 .Se anche l’Europa è in stretta
  • Maremoto sui mercati: tiene praticamente solo Bitcoin

    Ulteriore maremoto sui mercati, con Ethereum che è la fonte di maggiore preoccupazione e che tira giù tutto il mercato della DeFi.

    Il tutto condito da ulteriori ansie per la tenuta di investitori che in quota 1.500$ cominciano a doversi preparare per tempi molto duri (a meno di una repentina ripresa) e con il condimento ormai classico delle tensioni che stanno attraversando i mercati, non solo cripto, a livello mondiale. Ci servirà qualche coordinata per capire cosa fare e come operare in un contesto del genere. Procediamo con ordine.

  • Bitcoin rimane il porto più sicuro
  • Torna il “comparto” altcoin
  • Fatta qualche rara eccezione, vedi Tron (drogata da USDD) e BNB, quasi tutte le principali chain perdono o hanno toccato perdite in doppia cifra. Anche questo è qualcosa che si era delineato nelle ultime settimane: quando gli investitori si lasciano prendere dal panico, pigiano sul bottone sell senza fare troppi complimenti. Finché perdurerà l’incertezza sui mercati, sarà comunque meglio operare con estrema attenzione su questo comparto. Chi cerca un mare relativamente più sicuro, deve guardare a Bitcoin con maggiore convinzione. Anche a rischio di perdersi un rimbalzo che, statisticamente, per chi perde di più può essere più forte. Un andamento omogeneo che ricorda i tempi che furono.

    Cosa succede ad Ethereum?

    Rimane l’interrogativo con il quale chiudiamo quest’analisi preliminare sull’ennesimo sell off del mercato, l’ennesimo durante un weekend di una settimana relativamente calma.

    Su Lido Finance c’è stato un depeg (che tuttora perdura), che ha spinto il valore di stEth a -7% rispetto ad Eth. Alameda Research si sarebbe liberata di posizioni importanti, così come ci potrebbero essere dei problemi all’interno di Celsius, che ne deterrebbe quantità importanti. Ora il problema sembra essere rientrato almeno in parte, ma rimane comunque una situazione da continuare a monitorare.

    Disastro DeFi? Forse è troppo presto per dirlo, ma qualche protocollo cresciuto troppo velocemente durante l’ultimo bull market sta pagando un prezzo importante in termini di perdite. Come abbiamo già ripetuto più volte nel corso di questo mini-approfondimento, meglio evitare di correre rischi eccessivi, perché quando i mercati sanguinano su questi livelli, diventa molto difficile individuare i bottom. Sempre occhi aperti, senza correre dietro a tutto quello che potrebbe sembrare un’occasione.

    Se anche l’Europa è in stretta

    Siamo davanti ad una situazione macro in evoluzione, con l’Europa che si è finalmente decisa ad alzare i tassi e chiudere il programma di acquisto dei bond sovrani. La situazione è grave, non troppo seria (almeno sentendo i commenti di alcuni politici che non sembrano dotati di una buona bussola economica) e questo porterà ad ulteriori ansie nel corso delle prossime settimane.

    Source

    Subscribe to get our top stories

    Coin News
    App StoreApp Store