Coin News

Celsius cita in giudizio KeyFi, sostenendo che l'inganno e l'incompetenza hanno portato a decine di milioni di perdite

24 Aug, 20222 min readOther
Celsius cita in giudizio KeyFi, sostenendo che l'inganno e l'incompetenza hanno portato a decine di milioni di perdite

Celsius, società di crypto lending in fallimento, martedì ha citato in giudizio, presso il Tribunale fallimentare degli Stati Uniti, il protocollo di finanza decentralizzata (DeFi) KeyFi e il suo CEO Jason Stone, sostenendo che quest'ultimo si è presentato in modo errato come esperto di DeFi e che insieme a KeyFi hanno perso i token di Celsius per incompetenza e inganno. La causa è stata intentata alcune settimane dopo che KeyFi aveva citato in giudizio Celsius, per il presunto mancato rispetto di un accordo di condivisione degli utili.

KeyFi forniva a Celsius i servizi di staking e la strategia DeFi. Secondo la causa intentata dalla società di crypto lending, gli imputati avrebbero rubato milioni di dollari in token dai portafogli di quest'ultima. Inoltre, la società sostiene che gli imputati hanno acquistato token non fungibili (NFT) con i token di Celsius senza la loro autorizzazione e li hanno poi trasferiti nei propri portafogli prima di venderne alcuni per "rendimenti a sette cifre (che hanno intascato)". Gli imputati avrebbero anche acquistato partecipazioni in altre società di criptovalute e avrebbero utilizzato Tornado Cash, il protocollo di privacy recentemente vietato dal Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti, per nascondere le loro attività.

Celsius KeyFi era un co-querelante nella causa. Quest'ultima era un'associata di proprietà di Celsius all'interno della quale lavorava KeyFi. I querelanti sostenevano di aver perso "molte decine di milioni di dollari" a causa della grave negligenza degli imputati e forse decine di milioni di dollari a causa dei beni convertiti. Inoltre, sostengono che KeyFi non ha restituito i fondi quando è stato sollecitato a farlo e ha presentato richieste di risarcimento inconsistenti contro Celsius, pubblicando un tweet a riguardo:

"Come Stone aveva chiaramente previsto, la denuncia e il thread su Twitter hanno generato notizie clamorose sui media amplificando la falsa narrazione".

Il 7 luglio KeyFi ha citato in giudizio Celsius sostenendo che quest'ultima non ha rispettato un "accordo con stretta di mano" per la condivisione dei profitti a seguito delle attività di staking e della strategia DeFi ideata da loro. KeyFi ha sostenuto che l'accordo valeva milioni di dollari e che la società di prestito operava come uno schema Ponzi. Celsius aveva sospeso i prelievi il 13 giugno e risultava insolvente quando KeyFi l'ha citata in giudizio, presentando istanza di fallimento una settimana dopo.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store