Coin News

Caso FTX-Alameda: Tre eventi chiave per i prezzi delle criptovalute da tener d'occhio

12 Nov, 20226 min readOther
Caso FTX-Alameda: Tre eventi chiave per i prezzi delle criptovalute da tener d'occhio

Fino all'inizio di questa settimana, Bitcoin (BTC) ha dimostrato una volatilità minima, fornendo alle altcoin un margine di manovra sufficiente a creare interessanti setup tecnici.

Allo stesso tempo, i dati on-chain e l'analisi tecnica iniziavano a suggerire che BTC fosse in fase di formazione di un bottom, con diversi analisti a ritenere che il peggio fosse ormai alle spalle.

Tornando ad oggi, il picco di volatilità innescato ha rivelato in realtà un cigno nero.

Come è noto, FTX ha dichiarato istanza di fallimento ed Alameda Research è ai ferri corti.

Anche BlockFi naviga in cattive acque, adducendo l'impossibilità di "operare come di consueto" e "sospendendo i prelievi dei clienti come consentito dai nostri Termini".

Il contagio si diffonde e le schegge di tale detonazione sono destinate a ripercuotersi sull'intero ecosistema delle criptovalute.

In questo momento, è difficile formulare una tesi di investimento sicura a breve termine per gli asset semplicemente osservando il grafico, e la cosa migliore che gli investitori poco certi possono fare è attenersi ad un piano collaudato nel tempo, o non fare nulla.

Il risultato più probabile a breve termine è che la volatilità rimarrà alta e i prezzi delle criptovalute continueranno ad oscillare.

Nessuno è a proprio agio nel valutare i potenziali esiti negativi che si prospettano, ma è responsabilità di ogni investitore considerarli e predisporre un piano di emergenza.

In questo modo non si permette alle emozioni di sopraffarci, se la situazione dovesse precipitare.

Ecco alcuni aspetti da tener d'occhio nei prossimi giorni.

USDT/USD vs. USDC/USD

Durante gli eventi di alta volatilità, le stablecoin perdono talvolta il loro ancoraggio al dollaro. Durante casi di FUD su Bitcoin ad esempio, i prezzi delle stablecoin tendono a sforare il dollaro, in quanto i trader cercano riparo negli asset ancorati alla valuta statunitense.

Tuttavia, durante i cigni neri, capita che Tether (USDT) possa perdere il suo ancoraggio. È successo diverse volte in passato e di solito, una volta che i timori si diradano, riacquista il peg 1:1.

Il 9 novembre, USDT/USD è sceso al di sotto del peg, scendendo fino a 0,97$, secondo i dati di TradingView e Coinbase. Mentre USDT perdeva il peg, il valore di USD Coin (USDC) raggiungeva i 1,01$.

Nonostante in tal sede non discuteremo delle motivazioni non confermate, le voci relative a Tether e Alameda Research possono essere facilmente trovate su Twitter.

È importante evidenziare come il panico possa essere facilmente innescato da informazioni false, voci e bugie, quindi poco importa se le voci su Alameda e Tether sono del tutto false.

Diffondendo rumor sui social media al fine di spaventare gli investitori, questi ultimi tenderanno a convertire i loro USDT in USDC, BTC o altre stablecoin.

Un simile atteggiamento è stato registrato durante l'implosione di Terra e Celsius. Il 12 maggio, secondo i dati di TradingView e KuCoin, il prezzo di USDC è passato da 1,00 a 1,06-1,19$. Nello stesso giorno, il valore di USDT è diminuito brevemente a 0,98 e 0,94$.

Quando il prezzo è sbilanciato e ci sono spread tra gli exchange, fare conversioni in stablecoin diventa oneroso e lo scambiare tra stablecoin o da altcoin a stablecoin può risultare sconveniente.

Di conseguenza, è opportuno osservare l'ancoraggio al dollaro di USDT e USDC.

Aspettative di prezzo di Bitcoin

Il sell-off dell'8 novembre ha finalmente spinto il prezzo di BTC al di fuori dal range di 146 giorni, in cui il prezzo oscillava tra 24.500 e 18.600$.

Si tratta di una rottura significativa del range e, dal punto di vista dell'analisi tecnica, la mancata riconquista di questo range e l'aumento delle vendite potrebbero spingere il prezzo a tagliare il gap del profilo di volume, trovando supporto nel range 11.000-12.000$.

Per quanto spiacevole, resta una possibilità da considerare.

Se Bitcoin riuscisse a recuperare e mantenere la soglia dei 18.000$, il prezzo potrebbe tornare nel suo precedente range, configurando una ipotesi di minimo.

Un'occhiata al grafico di Ether (ETH) riflette una situazione simile: Ether è sceso da un intervallo di 148 giorni, tra 2.000 e 1.250$, con il prezzo che il questo caso ha già recuperato il range precedente.

I trader ribassisti hanno identificato un obiettivo di ribasso in zona 700$. Ciononostante, è interessante osservare come il prezzo sia rimbalzato, ritornando in area 1.250$.

Il mercato ricerca una base più solida

Molte società e gruppi di investimento crypto sono esposti su FTX e Alameda, il che significa che anche queste società presentano buchi finanziari.

Società con esposizione a #FTX-Sequoia Capital - 213,5 milioni di dollari di esposizione-Galaxy Digital - Esposizione di 77 milioni di dollari-Crypto.com - Meno di 10 milioni di dollari-Amber Group - 10% di fondi-Kraken - esposizione a 9000 FTT-Multicoin Capital - 10% di fondi-Selini Capital - 3% dei loro fondi

Companies with exposure to #FTX-Sequoia Capital - $213.5 million exposure-Galaxy Digital - $77 million exposure-Crypto.com - Less than $10 million-Amber Group – 10% funds-Kraken – exposure to 9000 FTT-Multicoin Capital – 10% funds-Selini Capital – 3% of their funds— Being Satoshi (@BeingSatoshi) November 10, 2022

Alcune di queste detengono anche significative esposizioni su altcoin e token della finanza decentralizzata (DeFi). Per recuperare le perdite attuali, ripagare i propri prestiti e far fronte agli obblighi dei clienti, è possibile che un certo numero di tali scorte di BTC, altcoin e token DeFi si riversino sul mercato per essere vendute su exchange.

Le altcoin sono già in forte ribasso e alcune sono relativamente illiquide, per cui un forte aumento delle vendite potrebbe esercitare una forte pressione al ribasso sui prezzi.

Prima di acquistare ciò che in apparenza possono sembrare saldi, minimi del ciclo ed occasioni della vita, gli investitori dovrebbero effettuare le dovute analisi ed approfondire chi sono i detentori di maggioranza del token/progetto, ricordando che l'implosione multimiliardaria di FTX non ha ancora realmente impattato il settore.

Questo articolo è stato scritto da Big Smokey, autore di The Humble Pontificator Substack ed autore su Cointelegraph. Ogni venerdì, Big Smokey fornirà approfondimenti di mercato, trending how-to, analisi e ricerche anticipate sulle potenziali tendenze emergenti nel mercato delle criptovalute.

Le opinioni qui espresse sono esclusivamente dell'autore e non riflettono necessariamente quelle di Cointelegraph.com. Ogni investimento comporta dei rischi: dovresti condurre le tue ricerche prima di prendere una decisione.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store