Coin News

BNY Mellon a tutela dei servizi di custodia per le criptovalute

12 Oct, 20224 min readOther
BNY Mellon a tutela dei servizi di custodia per le criptovalute

Bank of New York Mellon Corporation, più comunemente conosciuta come BNY Mellon, apre per la prima volta i suoi servizi di custodia per le criptovalute, così da renderli fruibili anche per i suoi utenti. Come noto, il mercato della criptovalute è in forte espansione, il mondo ne assume sempre più consapevolezza e le banche non possono più restare a guardare: devono prendere possesso delle risorse digitali. I servizi crittografici sono una domanda di investimento in forte crescita, per cui ignorare l’offerta è impensabile. Occorre fornire un mezzo affidabile e regolamentato per l’attiva partecipazione dei consumatori.

Molte banche nel mondo si stanno già muovendo, o si sono mosse, per fornire servizi di custodia delle criptovalute.

Da quando sarà attiva BNY Mellon

Non molto tempo fa, Katey Neate, Chief Risk Officer per l’asset servicing e il digitale alla BNY Mellon, aveva dichiarato:

Abbiamo annunciato l’anno scorso che ci stavamo battendo per gli utenti di asset digitali. L’idea è quella di costruire una piattaforma di asset digitali la cui pietra angolare è la custodia che permetterà l’interoperabilità degli asset tradizionali e digitali”.

Infatti, la banca aveva ricevuto l’approvazione del regolatore finanziario di New York all’inizio di questo stesso anno.

Oggi, la Bank of New York Mellon è pronta e ha dichiarato che inizierà a ricevere criptovalute dai clienti da martedì.

Questo fattore contribuirà a rendere BNY Mellon la prima imponente banca statunitense a fornire due servizi allo stesso tempo: la tutela delle banche tradizionali e quella delle risorse digitali

Le azioni che verranno svolte da BNY a partire da questa settimana sono molteplici: prima di tutto, l’accettazione di BTC e ETH, poi, la conservazione della chiave dell’asset digitale e, infine, la fornitura di servizi di contabilità simili a quelli delle azioni e delle materie prime.

La mossa della BNY Mellon non solo contribuirà a dare maggiore prestigio, ma rappresenterà anche un punto di svolta non indifferente nell’adozione, da parte delle banche tradizionali, di asset digitali come se fossero un vero mercato e una fonte di proficue entrate.

Nel dettaglio

Nel concreto, quali saranno gli imminenti cambiamenti in BNY Mellon dopo l’introduzione dei servizi di custodia per le criptovalute?

Bitcoin ed Ethereum saranno le prime due criptovalute supportate dalla nuova piattaforma al lancio, ma l’idea di altri asset digitali e tradizionali tokenizzati da aggiungere in futuro non è affatto remota.

In particolare, il servizio di custodia delle criptovalute di BNY Mellon sarà orientato su un quadro di sviluppo sviluppato da Fireblocks, la celebre piattaforma di startup blockchain specializzata nella custodia di asset digitali. Infatti, come già riportato da CryptoSlate, la banca era precedentemente tra gli altri investitori che aiutarono Fireblocks a raccogliere 133 milioni di dollari nel suo round di finanziamento Series C lo scorso marzo.

Neate, facendo ben sperare sui futuri propositi della banca, ha aggiunto:

“Penso che la chiarezza normativa stia migliorando, e la gente si sente più fiduciosa a causa di quella chiarezza normativa”.

Inoltre, BNY Mellon aveva precedentemente annunciato che avrebbe fatto squadra con la società di crypto intelligence Chainalysis per utilizzare il suo software di gestione del rischio come componente della strategia, così da poter sviluppare servizi di criptovaluta per i clienti.

Nuove frontiere e sfide per BNY Mellon

Come già anticipato, le prime dichiarazioni della Bank of New York Mellon riguardo all’incorporazione di servizi di crittografia risalgono a febbraio del 2021.

Ogni promessa è debito, ed oggi BNY Mellon sarà la prima a fornire una piattaforma diversificata: sia per la criptovaluta che per la finanza tradizionale. In particolare, BNY Mellon fornirà servizi di custodia utilizzando il software di Fireblocks per l’archiviazione di crittografia e i servizi di Chainalysis che gli permetteranno di tracciare il percorso delle criptovalute entrati nella banca.

Robin Vince, Presidente e amministratore delegato della Bank of New York Mellon, ha recentemente dichiarato:

“Siamo entusiasti di aiutare a portare avanti il ​​settore finanziario”.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store