Coin News

Bitcoin: nuova analisi dei prezzi | i minimi di Giugno hanno tenuto

17 Oct, 20223 min readBitcoin
Bitcoin: nuova analisi dei prezzi | i minimi di Giugno hanno tenuto

Come segnalato anche da criptovaluta.it, il rilascio dei dati sull’andamento dell’inflazione, avrebbero fatto ballare i mercati. Non solo i mercati tradizionali, azionari od obbligazionari, ma anche l’ecosistema delle criptovalute. Così è accaduto e possiamo nuovamente portarne la prova grafica, mostrando cosa è successo in contemporanea su BTC, SP500 e Bund tedesco. Tre asset differenti, che la rilasci del dato, lo scorso Giovedì, alle 14:30 si sono mossi in modo erratico, all’unisono nelle ore successive.

Indice pagina

  • 1 .Bitcoin è rimasto sopra i minimi di Giugno
  • 2 .Da 3 mesi non fa nuovi minimi decrescenti
  • 3 .Primi livelli di resistenza di Bitcoin
  • Bitcoin è rimasto sopra i minimi di Giugno

    Il Bitcoin, Giovedì si è mosso in un range intraday del 7% tra massimo e minimo, per chiudere la giornata con una variazione positiva del 1,17%. Su un grafico Weekly, possiamo vedere che sostanzialmente Bitcoin si sta muovendo sempre nella parte bassa del range estivo. Fatto importante, anche sullo spike ribassista die Giobedì, non è andato rompere i minimi di Giugno a 17605$, ma si è fermato con un minimo a 18161$, restando all’interno del box di congestione evidenziato. Altre coin hanno rotto i minimi di Giugno, ma non le principali.

    Bitcoin a metà Settembre, aveva rotto il primo box di congestione, con base a 19500$, il che aveva fatto presagire possibili ribassi. Ma in questi 30 giorni successivi, è rimasto a tradare poco sotto la base, così facendo a semplice abbassato il supporto dell’area di congestione.

    Da 3 mesi non fa nuovi minimi decrescenti

    Sempre sul grafico weekly, è evidenziata, con le frecce rosse, la serie di massimi decrescenti e relativi minimi decrescenti. Fa sottolineato il fatto che in questi ultimi mesi, non sono più stati fatti minimi decrescenti e questo va interpretato come un primo segnale positivo.

    Inoltre sono evidenziati due vettori, il principale che comandata, che parte dai massimi storici di Bitcoin a 68958$, fino ai minimi di Giugno a 18161$. Da notare che diagonal fan che interseca Fibonacci, di questo vettore, sta passando a contatto con il prezzo. Potrebbe fare da resistenza, ma anche un suo superamento sarebbe un buon segnale positivo.

    Il secondo vettore evidenziato, e più attinente ai movimenti attuali e quello che parte da 48190$ ed arriva ai minimi di Giugno. Qui è evidente la resistenza a 25000$, dove Bitcoin si è già fermato a metà Agosto per poi ritracciare. Allo stato attuale ogni valutazione di rimbalzo di BTC, parte dal superamento di questa resistenza.

    Primi livelli di resistenza di Bitcoin

    Tagliando il tempo e focalizzandoci, ancor più sul breve periodo, scendiamo su un grafico daily e vediamo che il vettore su cui focalizzarci per movimenti di breve è quello che va da 22795$ ai minimi a 18161$. Il primo livello che deve essere brekkato al rialzo passa a 20400$ anche se l’area è più ampia e la possiamo identificare tra 2400 e 2800$. A salire poi troviamo i 21660$.

    Source

    Subscribe to get our top stories

    Coin News
    App StoreApp Store