Coin News

Bitcoin favorito dal Prezzo del Gas e dal clima mite

17 Oct, 20223 min readBitcoin
Bitcoin favorito dal Prezzo del Gas e dal clima mite

Tra le notizie più interessanti degli ultimi giorni in ambito finanziario e in ottica crypto c’è sicuramente il crollo del prezzo del gas, in calo dell'8%, e al di sotto i 6 dollari negli Stati Uniti per la prima volta da giugno di quest'anno, come riportato dal portale Trustnode.com.

In Europa, anche i futures sul gas olandesi sono scesi a 140 euro dal picco di 350 euro di agosto. Uno dei motivi potrebbe essere dovuto al fatto che l'UE sta ora valutando un tetto massimo dinamico per il gas, ma c'è anche una ragione meno tecnica e più legata ad eventi climatici.

Il clima favorevole riduce i consumi di gas

Secondo Carlo Buontempo, direttore del Copernicus Climate Change Service, che produce previsioni stagionali per il Centro europeo per le previsioni meteorologiche a medio raggio (ECMWF), questo inverno sarà più caldo del solito.

“C’è ancora una possibilità significativa di una situazione di blocco che potrebbe portare a basse temperature e vento debole in Europa. Nulla è certo, ovviamente, ma per le prossime settimane le temperature dovrebbero essere al di sopra della media. Potrebbe esserci una ondata di freddo a dicembre, ma sembra che anche i cieli stiano favorendo l'Ucraina visto che anche negli USA è previsto un inverno mite”.

Anche il Dipartimento di meteorologia del Regno Unito concorda sul fatto che ci aspetta un inverno mite. Secondo una previsione stagionale semestrale, che utilizza i dati e un modello climatico del Copernicus Climate Change Service della Commissione europea, si prevede che le temperature del Regno Unito saranno al di sopra della media da novembre a febbraio.

Le previsioni suggeriscono che il Regno Unito potrebbe aspettarsi una temperatura media compresa tra 5,2°C e 5,7°C, quando la temperatura media minima a dicembre è solitamente di 1,4°C mentre la temperatura media massima è di 7°C.

Cosa dobbiamo aspettarci dunque?

Il clima mite in Europa, Inghilterra e USA dovrebbe rallentare la domanda di gas. E questo, insieme al fatto che le riserve di stoccaggio sono ormai quasi piene, potrebbe generare un'ulteriore riduzione dei prezzi e influire sul livello di inflazione. Tutto questo potrebbe dunque portare a una diminuzione della pressione della FED (la banca centrale americana) sui tassi di interesse.

Cattive notizie dal petrolio

Rimane invece abbastanza preoccupante la situazione del petrolio, con un leggero aumento di prezzo dello 0,75% e con i tagli di due milioni di barili da parte dell'OPEC+ che entreranno in vigore il prossimo mese. Gli Stati Uniti stanno però cercando di attutire il colpo attingendo alle loro riserve.

Bitcoin in verde?

Bitcoin, anche se in rialzo, non si è mosso di molto, appena il 2%. Tuttavia, il crollo dei prezzi del gas è una gradita sorpresa che può alimentare decisioni macro più ampie e, pertanto, potrebbe contribuire a regalare un segno verde a Bitcoin anche nei prossimi giorni.

Investi in Bitcoin

Le criptovalute sono altamente volatili e non regolamentate. Nessuna tutela del consumatore. Potrebbe essere applicata una tassa sugli utili.

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store