Coin News

Bitcoin ed Ethereum in una legge del senato USA | SEC verrebbe ancora esclusa

33 min ago3 min readRegulation
Bitcoin ed Ethereum in una legge del senato USA | SEC verrebbe ancora esclusa

Noi vi raccontiamo della lotta intestina tra le agenzie USA, a tema cripto, da tempo. E vi abbiamo anche già raccontato del fatto che in diversi avrebbero provato a far passare la propria legge e dunque la propria concezione di gestione del mercato di Bitcoin e delle criptovalute.

Ora a darci manforte arriva quanto è stato diffuso dal Senato USA, dove starebbe prendendo corpo una nuova proposta di legge, in parte integrativa, in parte a quanto ci è dato capire sostitutiva di quella bipartisan già vista a firma di Cynthia Lummis.

Al suo interno possiamo trovare anche strumenti quali MetaTrader 4, piattaforma molto apprezzata anche dai professionisti del trading in altri comparti. E abbiamo anche TradingView per fare analisi avanzata direttamente dal nostro browser. Possiamo poi passare al conto reale quando vorremo con 20€ di investimento minimo. E avremo anche l’intelligenza artificiale necessaria per fare analisi del nostro portafoglio.

Ancora una volta SEC fuori da Bitcoin ed Ethereum

  • Ethereum e Bitcoin in capo alla CFCT
  • Che è l’agenzia statale che si occupa principalmente di derivati e futures sul mercato delle materie prime. Si tratta di un colpo durissimo a SEC, che seppur ormai rassegnata a doversi accontentare del resto del mercato fuori da Bitcoin, ora vede un’altra proposta arrivare dal Senato che vorrebbe escluderla anche dal resto.

  • Il grosso delle cripto non sarebbe dunque un titolo finanziario
  • E questo contro quella che è la disciplina che Gary Gensler sta cercando di imporre, non senza un interesse diretto. Se dovesse infatti prevalere questa specifica lettura, saremmo davanti ad un dominio assoluto e totale di SEC nel settore. Qualcosa che sarebbe fortemente limitante per lo sviluppo futuro del settore.

  • Punite anche le attività di lobbying?
  • Sta di fatto che nonostante si voglia correre per dare all’intero comparto una disciplina unitaria, ora si entrerà nella fase che possiamo considerare di competizione legislativa, dove saranno diversi i gruppi e i membri del senato e del congresso che proveranno a mettere il cappello sulla legge che governerà Bitcoin e cripto nell’economia finanziariamente più rilevante del globo.

    Ad ogni modo SEC esclusa

    E su questo sembrerebbe esserci ormai poco, anzi pochissimo da discutere. SEC infatti non sembrerebbe essere riuscita a trovare il sostegno di alcuno nella sua lotta per accaparrarsi almeno una fetta del mercato cripto.

    Cosa che, lo ripetiamo anche questa volta, è da scongiurarsi per tutti coloro i quali tengono a cuore questo settore e non vogliono vederlo morire sotto una montagna di limitazioni, di indagini, di processi e anche di capricci di Gensler. Bene così, anche se di sorprese potrebbero ancora essercene.

    Source

    Subscribe to get our top stories

    Coin News
    App StoreApp Store