Coin News

Binance supporterà il burn di Luna Classic | E arrivano LUNC/USDT e un contratto derivato…

8 Sep, 20223 min readAltcoins
Binance supporterà il burn di Luna Classic | E arrivano LUNC/USDT e un contratto derivato…

Dopo l’ok di KuCoin arriva anche quello di Binance, che per proporzioni è decisamente più importante, dato che si tratta per l’appunto del più grande exchange per volumi al mondo. Per farla breve, anche Binance supporterà il Burn a 1,2% per le transazioni che impegneranno tanto $LUNC quanto $UST. Una mossa che in realtà era aspettata già da diversi appassionati del progetto che sta cavalcando un tentativo di rinascita. Sale così il numero di exchange che appoggeranno quanto sopra, questione fondamentale per quanto riguarda la riuscita del piano, dato che appunto internamente agli exchange potrebbero esserci spostamenti di valuta non registrati on chain.

Una buona notizia per $LUNC, che possiamo trovare su eTorovai qui per ottenere un conto di prova sempre gratis con tutte le principali valute del mondo cripto già a listino – intermediario che continua a quotare Terra Luna insieme a 78+ cripto asset scelti dagli specialisti del gruppo in ottica presente e futura.

Sempre tramite questo intermediario abbiamo accesso al mondo degli Smart Portfolios, che ci permettono di investire in panieri cripto preparati dagli specialisti e senza costi aggiuntivi. Per chi dovesse invece preferire l’investimento automatico sono disponibil comunque gli strumenti del CopyTrader, sistema che ci permette di investire copiando i più bravi e anche spiando ogni loro mossa. Ci bastano 50$ per passare al conto reale di trading.

Indice pagina

  • 1 .Anche Binance si accoda: supporterà il burn di Luna Classic
  • 1.1 .Contratti a leva e mercato spot: attivati da subito
  • 1.2 .La sostenibilità di lungo periodo
  • Anche Binance si accoda: supporterà il burn di Luna Classic

    Il tutto dovrebbe partire, in linea con quanto deciso dalla community che sta animando Terra Luna nella sua versione classic a partire dal prossimo 20 settembre, quando sorpassato il blocco 9.475.200 la modifica al codice che includerà il burn dell’1,2% per ogni transazione dovrebbe entrare in vigore.

    La “tassa”, il cui ricavato verrà appunto eliminato dal monte di circolante, sarà applciata su depositi sui prelievi. Sui secondi sarà ovviamente il protocollo ad occuparsene, mentre per il primo caso sarà Binance a farne le veci.

    Tutto questo all’interno di una complessiva apertura del sistema di CZ a $LUNC, dato che poche ore prima dell’annuncio del supporto per il burn sono arrivati altri due annunci sempre a tema $LUNC.

    Contratti a leva e mercato spot: attivati da subito

    Durante le prime ore della mattina e dopo una fase di manutenzione dei wallet per $LUNC, Binance ha anche annunciato il listing della coppia LUNC/USDC per lo scambio sui mercati spot, che sarà disponibile a partire da domani, alle ore 08:00 UTC e quindi alle 09:00 ora italiana.

    La sostenibilità di lungo periodo

    Il burn potrebbe sicuramente dare una mano sul breve periodo a $LUNC affinché venga recuperata una base monetaria più ristretta, con un’azione importante sotto il piano dell’effettiva deflatività.

    Tuttavia si dovrà guardare, come è stato fatto correttamente notare anche nel proposal dedicato al passaggio al burn all’1,2% al lungo periodo, con questo meccanismo che potrebbe facilmente trasformarsi da delizia a croce del sistema. Di tempo però per rimuginare ce ne sarà tanto – e intanto in molti si godono una corsa inaspettata e un ritorno di fiamma che anche i più ottimisti avevano accantonato.

    Source

    Subscribe to get our top stories

    Coin News
    App StoreApp Store