Coin News

Un anno fa, Facebook è diventata Meta: quali risultati ha ottenuto da allora?

5 d ago4 min readOther
Un anno fa, Facebook è diventata Meta: quali risultati ha ottenuto da allora?

È passato poco più di un anno da quando il colosso dei social media Facebook ha cambiato nome in Meta, durante la conferenza Facebook Connect del 28 ottobre 2021. Il cambio di nome riflette l'ambizione dell'azienda di lasciarsi alle spalle i social media tradizionali ed entrare nel mondo del Web3, delle criptovalute, degli NFT e dei metaversi: mondi virtuali in cui gli utenti trascorreranno il proprio tempo, sia per lavoro che per diletto.

Da allora, l'azienda si è data parecchio da fare.

Nel dicembre del 2021, Meta ha lanciato il suo progetto di social networking per la realtà virtuale Horizon Worlds; inoltre, ha revocato il divieto che impediva alle società crypto di pubblicizzare i propri progetti sulle sue piattaforme. Nell'aprile del 2022, sono emerse voci secondo cui Meta stesse lavorando a una propria criptovaluta, progettata appositamente per il metaverso. Non si hanno altri aggiornamenti da allora.

A maggio, la società ha depositato cinque domande di trademark per una piattaforma d'elaborazione dei pagamenti con supporto per criptovalute e asset digitali, chiamata Meta Pay. A settembre ha annunciato la possibilità di collegare i propri wallet a Facebook e Instagram, consentendo così agli utenti di pubblicare i propri NFT e oggetti da collezione digitali.

L'11 ottobre Meta ha svelato una partnership con Microsoft per portare i prodotti Microsoft Office 365 sulla piattaforma di realtà virtuale di Meta, nel tentativo di promuovere l'idea di lavoro in un ambiente virtuale.

Ma il 2022 di Meta non è stato tutto rose e fiori. La scorsa settimana Brad Gerstner, CEO e fondatore della società d'investimento Altimeter Capital, ha definito "eccessiva" la scommessa dell'azienda nel metaverso:

"Un investimento stimato di oltre 100 miliardi di dollari in un futuro sconosciuto è eccessivo e terrificante, anche per gli standard della Silicon Valley."

In seguito alla pubblicazione del rapporto sul terzo trimestre, il valore delle azioni di Meta è crollato del 23,6%. Il ramo dell'azienda dedicato alla ricerca e allo sviluppo di nuove tecnologie legate alla realtà virtuale, Reality Labs, ha accumulato quest'anno una perdita di ben 9,44 miliardi di dollari.

Leggi anche: Il metaverso è un 'videogioco mal realizzato', sostiene il capo di Xbox

Molti ricorderanno inoltre la figuraccia fatta dall'azienda quando ha condiviso un'immagine dell'avatar del suo CEO, Mark Zuckerberg, in piedi di fronte a una Torre Eiffel virtuale:

Un report del 15 ottobre del Wall Street Journal suggerisce inoltre che la società ha dimezzato il suo target mensile di utenti attivi su Horizon Worlds. Lo stesso Zuckerberg ha commentato il report durante l'incontro con gli investitori del 26 ottobre, spiegando che la piattaforma si trova ancora nelle sue fasi iniziali:

"Horizon Worlds si trova ancora nelle fasi iniziali, si sta evolvendo rapidamente. Ma ovviamente la strada è ancora lunga prima che diventi ciò a cui aspiriamo."

Leggi anche: Il CEO di FTX analizza l'intenzione di Mark Zuckerberg di investire 10 miliardi di dollari all'anno in Meta

Meta continuerà ad esplorare il mondo del Web3 e altre tecnologie all'avanguardia, come l'intelligenza artificiale. Durante la call, Zuckerberg ha affermato che "siamo sulla strada giusta con questi investimenti" e che l'azienda "dovrebbe continuare a investire pesantemente in queste aree.

La società ha recentemente presentato il suo ultimo visore per realtà virtuale, il Meta Quest Pro, realizzato in collaborazione con Microsoft e Reality Labs. Zuckerberg ha a tal proposito dichiarato:

"Il lavoro nel metaverso è un tema importante per Quest Pro. Ci sono 200 milioni di persone che acquistano nuovi PC ogni anno, principalmente per lavoro. Il nostro obiettivo per la linea Quest Pro nei prossimi anni è consentire a un numero sempre maggiore di queste persone di svolgere il proprio lavoro in virtual e mixed reality, con una produttività maggiore rispetto al lavoro su un PC fisico."

Ha concluso affermando:

"Discovery engine basato su AI, pubblicità, piattaforme di messaggistica aziendale. Vi è anche la nostra visione del metaverso. Sono queste le aree su cui ci siamo concentrando."

Leggi anche: Cinque domande per Gwendolyn Regina, Investment Director di BNB Chain

Source

Subscribe to get our top stories

Coin News
App StoreApp Store